Favorire la conoscenza e la diffusione della banda ultralarga come strumento di sviluppo territoriale, attraverso iniziative rivolte alle imprese, agli operatori economici e ai cittadini. Si tratta dell’obiettivo del progetto Ultranet con il quale il sistema camerale fornisce il proprio contributo alla riduzione del ritardo digitale accumulato dal nostro Paese.

Il progetto e le iniziative trovano spazio all’interno di Strategia Digitale, il contesto in cui si attua la sinergia con Crescita Digitale in Comune di Autonomie locali italiane per la promozione dell’accelerazione dei lavori della rete in fibra attraverso diverse iniziative congiunte di comunicazione, roadshow e il lancio di una mini webserie.

Ultranet per i lavori della rete in fibra

Tra i punti di forza di Ultranet – come rendono noto il Ministero dello Sviluppo economico e il Ministero del Lavoro – la possibilità di valorizzare i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio per consentire a Infratel Italia Spa, la società in house del ministero dello Sviluppo economico che è il soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del governo, di programmare ed effettuare lavori di infrastrutturazione pienamente rispondenti alla distribuzione delle imprese sul territorio.

Figure centrali per la realizzazione del progetto sono i pivot territoriali, selezionati all’interno delle Camere di commercio, che sono stati formati sulle tematiche della Banda ultralarga.

Sono proprio i Pivot, in collaborazione con i Punti impresa digitale delle Camere di commercio, che hanno avviato, nell’ambito del Network Industria 4.0 promosso dal Mise, una serie di seminari ed eventi informativi rivolti a imprese – soprattutto di piccole dimensioni – cittadini e pubbliche amministrazioni. Obiettivo di queste attività è stimolare la nascita di nuovi servizi e l’aumento della domanda di connettività, informando al tempo stesso su tempi, modalità e stato di avanzamento del piano per la banda ultralarga.

In sostanza, il sistema camerale affianca in questo modo il lavoro per il progressivo adeguamento delle infrastrutture relative alla banda ultralarga con un intenso lavoro di sviluppo delle conoscenze e crescita delle competenze all’interno delle pmi in merito alle opportunità fornite dal digitale.

“Strategia digitale. Banda ultralarga per un’Italia ultramoderna”: questo il titolo di un ciclo di incontri territoriali, partiti il 30 ottobre da Matera, che attraverseranno il Centro-Sud fino a dicembre per fare il punto della situazione su questo importante strumento di sviluppo territoriale e informare imprese e cittadini sulle opportunità disponibili.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del Piano nazionale del ministero dello Sviluppo economico per la strategia digitale. Ad ogni tappa è prevista la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni quali il sindaco o il presidente della Camera di commercio ospitanti, i sottosegretari del Ministero dello Sviluppo economico con le deleghe al digitale, Presidenti di Regione o Assessori competenti, l’Amministratore Delegato di Infratel Italia, oltre ai responsabili del progetto nazionale Ultranet di Unioncamere e del progetto Crescita digitale in comune di Legautonomie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome