C’è tempo fino al primo febbraio per partecipare ad Action for 5G, il nuovo progetto di Vodafone per lo sviluppo dello standard di nuova generazione in collaborazione con PoliHub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico. L’operatore telefonico ha messo sul piatto 2,5 milioni di euro per progetti innovativi. Destinatari di questo quarto bando sono startup, piccole e medie imprese e imprese sociali intenzionate a proporre idee innovative per lo sviluppo del 5G in Italia con Vodafone che farà da partner tecnologico e lead investor, favorendo così le opportunità per le startup e imprese candidatate.

L’operatore selezionerà i progetti che riceveranno fino a 1 milione di euro per sviluppare la soluzione in 5G, ma anche quelli che avranno accesso a consulenza tecnico-specialistica, device, infrastruttura per l’integrazione in 5G, test e validazione di mercato. Si tratta rispettivamente delle categorie Seed Capital e In Kind.

Action for 5G, come aderire al progetto di Vodafone

Le categorie di Action fro 5G sono Education, Energy, Entertainment & Gaming, Healthcare, Industry 4.0, Mobility & Transport, Retail, Safety & Security, Tourism, Wellbeing & Sport Tech con i progetti che dovranno valorizzare almeno una delle caratteristiche distintive del 5G: velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo, latenza sotto i 10 millisecondi, elevata densità di connessioni. Fino al primo febbraio 2021 è possibile presentare la propria candidatura attraverso il sito ctionfor5g.it.

Startup e imprese interessate possono iscriversi al workshop Action for 5G, organizzato in live streaming da Vodafone. Si tratta del canale di accesso per approfondire la tecnologia 5G, confrontarsi con gli esperti di Vodafone sulle potenzialità della rete di nuova generazione e avere maggiori informazioni per la propria candidatura al bando.

I progetti che rispetteranno i requisiti di ammissibilità entreranno nella fase di Progettazione in 5G da aprile 2021 e riceveranno consulenza tecnica e di business per finalizzare l’idea in ottica 5G e presentarla al board a giugno 2021. Il board – costituito da membri di Vodafone Italia, PoliHub e venture capitalist – selezionerà quindi i progetti che accederanno alla fase di Sviluppo Prototipo in 5G, della durata di quattro mesi, nella quale riceveranno fino a 100.000 euro per lo sviluppo del primo prototipo funzionante in 5G.

I migliori progetti per le categorie In Kind e Seed Capital entreranno nell’ultima fase di Sviluppo Prodotto in 5G con l’obiettivo di finalizzare la soluzione e portare in campo i primi trial commerciali. Tra i progetti selezionati negli scorsi anni ci sono Ultiverse della startup Beyond the Gate, .pl4y della startup Brain Consulting, Tinalp della pmi FifthIngenium, JoinBOT della startup Rejoint.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome