C’è il bonus TV tra le più importanti novità sul fronte degli incentivi in Italia. La banda 700 MHz, oggi usata per la trasmissione dei programmi TV sul digitale terrestre, viene ceduta alla telefonia mobile per il 5G. La TV passa a un nuovo sistema di trasmissione, Dvb-T2, e a una nuova codifica, Hevc, che consente di risparmiare banda, ma anche di ottenere migliori risultati. Dal primo settembre 2021 funzioneranno solo decoder e TV che permettano la visione in HD. Dal 21 giugno 2022, TV e decoder dovranno essere di ultima generazione, dotati degli standard Dvbt-2/Hevc.

Dal 30 giugno 2022 le vecchie TV HD saranno adattabili, con un decoder compatibile con il nuovo standard di trasmissione. Sono compatibili le TV acquistate dopo il primo gennaio 2017. Per accertarci che la TV sia pronta al primo passaggio, settembre 2021, verifichiamo che sui canali da 501 a 507 si vedano da Rai 1 a La 7. Per il secondo passaggio, giugno 2022, sui canali di test 100 e 200 deve vedersi la scritta Test Hevc Main10.

Come funziona il Bonus TV 2021

Il bonus TV 2021 è un mini-incentivo fino a 50 euro per l’acquisto di un nuovo decoder, anche satellitare, o di una TV compatibile con i nuovi standard trasmissivi Dvb-T2/Hevc, che saranno operativi tra il 2021 e il 2022. Si applica in forma di sconto sul prezzo del prodotto, da chiedere direttamente al venditore. Lo sconto spetta alle famiglie con reddito Isee fino a 20.000 euro. Hanno diritto a un solo bonus per nucleo, per l’acquisto di un solo apparecchio TV o decoder.

I televisori e i decoder inclusi nella lista pubblicata sul sito del Ministero dello Sviluppo economico, ai fini di dare informazione sugli apparati compatibili con le nuove tecnologie trasmissive e idonei a essere venduti con il bonus TV non esauriscono l’intera gamma di modelli esistenti con le caratteristiche richiesti. Laddove il televisore in proprio possesso non fosse presente nella lista, potrebbe comunque essere un modello di nuova generazione dotato della tecnologia DVB-T2/HEVC, come indicato nella documentazione a corredo degli apparati. In questo caso non deve essere cambiato.

Il bonus può essere applicato anche a prodotti già scontati e anche per acquisti online, ma solo nel momento in cui si compra il prodotto. Può essere richiesto fino al 31 dicembre 2022, o fino alla fine delle risorse stanziate, che ammontano a 151 milioni di euro. Il modulo da compilare e consegnare al negoziante, con copia di carta d’identità e codice fiscale, è sul sito del ministero dello Sviluppo economico. La spesa da affrontare è di circa 150 euro nel caso di un decoder HD o 4K e di 109 euro per una tessera Cam.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome