Samsung Galaxy Alpha
Samsung Galaxy Alpha

Finalmente è arrivato, il cellulare Samsung fatto di metallo. Infatti, il Samsung Alpha, lanciato un mese prima dell’iPhone 6, finalmente, dopo anni, doterà Samsung di un componente che ha fatto la fortuna di Apple: lo chassis in metallo che, per esempio ha trasformato gli iPhone i delle macchine da guerra degne dei vecchi Nokia 3330. Ora, questa solidità sembra essere arrivata anche al top dei dispositivi Samsung.

Schermo super AMOLED per il samsung Galaxy Alpha

Lo schermo è più grande di quelli di iPhone 5S, con i suoi 4,7 pollici. Epure, però, la risoluzione di Retina è ancora difficile da raggiungere, per i dispositivi Samsung. Infatti, la risoluzione si ferma a 312 dpi, contro i 326 del concorrente Apple anche se la luminosità è davvero notevole.

Nessuna differenza hardware con il Galaxy

L’obiettivo di Samsung è chiaro: si chiama Apple. Per questo, non ama che i suoi dispositivi si cannibalizzino a vicenda. I veri punti di vantaggio del nuovo smartphone Samsung, però, non sono tanto nell’hardware, comunque in filo inferiore rispetto a quello di iPhone: il segreto di Alpha è nella batteria da 1860 mAh dotata della tecnologia Ultra Power Saving che promette di durare 24 ore, con il 10% di batteria. In più rispetto ad iPhone c’è il cardiofrequenzimetro ereditato dal Galaxy e, per la prima volta, Samsung è equipaggiata da un sensore per la lettura delle impronte digitali.

Finiture buone ma migliorabili

Il telaio in metallo da 142 mm è ok ma, dietro, manca la placca di alluminio di iPhone. Fatto per permettere l’inserimento della sim da dietro? Probabile. Restano comunque tanti interrogativi che solo lo scontro diretto con iPhone 6 potrà risolvere. La vera domanda, però, è quando Samsung smeterà di inseguire e assumerà la leadership nell’innovazione del settore smartphone. La risposta, di sicuro, è “non nel 2014”.