Succede che non sappiamo ancora quale sarà il nome con cui chiameremo il nuovo smartphone di Apple. C’è chi dice iPhone 8, chi iPhone X per sottolineare i dieci anni dalla commercializzazione del primo iPhone, chi iPhone Edition e chi semplicemente iPhone. Ma succede anche che le caratteristiche e le specifiche tecniche sono in buona parte ben conosciute, con alcune incertezze in riferimento alla distribuzione di novità tra il modello top di gamma e le altre varianti. Si vocifera infatti della presentazione di tre modelli di iPhone, tra cui iPhone 7S e iPhone 7S Plus, considerati il perfezionamento degli smartphone messi a scaffale circa un anno fa.

iPhone 8: Italia in prima fascia

C’è comunque una certezza ufficialmente comunicata dall’azienda di Cupertino: il giorno della presentazione. A cui si affianca la data di uscita ovvero quella dell’avvio della fase delle preordinazioni e dell’acquisto vero e proprio. Per gli utenti italiani appassionati del mondo della mela morsicata c’è una piacevole conferma: il nostro Paese è tra quelli di prima fascia. Significa che iPhone 8 potrà essere prenotato e acquistato nelle stesse date degli Stati Uniti, ma anche della maggior parte dei Paesi ovvero Australia, Austria, Belgio, Canada, Cina, Emirati Arabi Uniti, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Irlanda, Giappone, Lussemburgo, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Porto Rico, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito, Taiwan. Andando più nello specifico, se già martedì 12 settembre 2017 inizieranno i preordini, per l’acquisto vero e proprio occorre attendere venerdì 22 settembre 2017.

Prezzi iPhone 8 da scoprire

Da scoprire i prezzi applicati da Apple per l’acquisto di iPhone 8, anche e soprattutto considerando che possano essere tre i modelli su cui verrà fatta luce. Un primo punto di riferimento sono i costi di listino dello scorso anno. Per comprare l’iPhone 7 in Italia erano inizialmente necessari 799 euro per il modello da 32 GB, 909 euro per quello da 128 GB, 1.019 euro per quello da 256 GB. I costi di partenza dell’iPhone 7 Plus erano necessariamente maggiori: 939 euro per la versione da 32 GB, 1.049 euro per quella da 128 GB, 1.159 euro per quella da 256 GB. Da segnalare che tra le possibilità aggiuntive per portare a casa il nuovo smartphone di Apple c’è l’iPhone Upgrade Program che permette agli utenti di cambiare melafonino ogni anno pagando un canone mensile. Peccato solo che in Italia non sia ancora consentita questa opportunità.

Apple Watch 3: ecco perché potrebbe essere interessante

Apple potrebbe introdurre la connettività cellulare nella prossima versione dello smartwatch. Con una scheda SIM per LTE, Apple Watch non avrebbe più bisogno dell’iPhone per poter fare e ricevere telefonate e inviare messaggi di testo. Ci sono alcuni passaggi da chiarire, a iniziare dalla necessità della batteria di disporre di una maggiore autonomia delle batteria, senza considerare che volendo mantenere attivo anche l’iPhone sarà appunto necessaria una seconda SIM telefonica con traffico dati incluso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome