Cambia il modo di registrare e inviare messaggi vocali con WhatsApp, la più popolare delle app di messaggistica istantanea. La novità viene introdotta con l’aggiornamento 2.17.81, già disponibile per iPhone e a breve anche per smartphone Android. Una premessa è indispensabilità: si tratta di una funzionalità finora inedita per WhatsApp, ma da tempo attiva su Telegram, considerato il suo principale competitor. A ogni modo, se fino a questo momento per registrare un messaggio vocale occorre tenere premuta l’icona del microfono per tutta la durata, adesso lo sforzo è minore e le possibilità di sbagliare ovvero interrompere involontariamente la registrazione decisamente minori. Basta infatti fare una sola volta tap sul microfono e scorrere verso l’alto senza continuare a toccare il display.

Ma prime segnalazioni di problemi

Chi ha testato su iPhone la novità della differente modalità di registrazione dei messaggi vocali ha però lamentato qualche problema di troppo. C’è chi fa notare che su Phone 7 Plus al termine della procedura deve tornare indietro premendo la freccia in alto a sinistra. Peccato solo che non arriva alla home di WhatsApp, ma scorre tutta la conversazione fin dal principio. E a grande velocità. Un altro utente lamenta che, mentre utilizza WhatsApp, tutte le notifiche di nuovi messaggi ricevuti appaiono come sul blocco schermo una per una, interrompendo la scrittura o la registrazione dei messaggi vocali. E c’è chi si domanda le ragioni per cui se su iPhone suona la sveglia, si riceve una chiamata o si stacca il caricabatterie viene interrotta la registrazione.

Alternative WhatsApp

Non solo WhatsApp per comunicare perché c’è anche Telegram. Molto simile al più noto servizio di messaggistica, Telegram permette di creare delle stanze segrete per comunicazioni anonime. Il sistema di crittografia dei messaggi è molto forte e fino a ora è il servizio più sicuro dal punto di vista della sicurezza. Per questo motivo è utilizzato da quelle persone che hanno necessità di scambi sicuri di informazioni. Crittografia sicura dei messaggi molto complessa che ne garantisce la sicurezza. Oltre alle stanze segrete, Telegram offre anche la possibilità di inviare messaggi a tempo, che spariscono dal server dopo un po’. Gli utenti possono disattivare tutte le notifiche e i messaggi non sono salvati su server.

Truth è invece una chat con stanze anonime e inviti. Si può comunicare inserendo solamente un nickname. L’anonimato si perde quando ci si iscrive, anche con le credenziali Facebook. L’iscrizione permette di memorizzare le proprie preferenze, invitare alle chat private e accedere alle stanze segrete. Firechat crea infine reti ad hoc collegando utenti che si trovano vicini tra loro in posti dove manca la connessione a Internet. Fa riferimento a una rete anonima che collega gli utenti che si trovano vicini e che non hanno bisogno di registrazione.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome