La banda a 6 GHz è la prossima frontiera del Wi-Fi. Wi-Fi 6 a 6 GHz, indicato come Wi-Fi 6E, migliorerà l’esperienza wireless. Wi-Fi 6E sblocca il set completo di funzionalità per creare la prossima generazione di comunicazioni wireless e reti e sono adesso in arrivo i primi dispositivi. Saranno allocati fino a 1,2 GHz del nuovo spettro Wi-Fi nella banda dei 6 GHz che può supportare fino a sette canali da 160 MHz.

Questo aumento della larghezza di banda dello spettro consente alla nuova generazione di dispositivi Wi-Fi 6E di ottenere una maggiore velocità, una minore latenza e una maggiore capacità. Con numerosi canali a 160 MHz nella banda a 6 GHz, Wi-Fi 6E offre il Wi-Fi più veloce ma consente connessioni multi-gigabit a bassa latenza. Queste connessioni ad alta velocità sono essenziali per supportare i servizi 5G e dare vita a casi d’uso chiave.

Primi dispositivi con Wi-Fi 6E

Il Wi-Fi 6 ancora non è particolarmente diffuso, ma può essere considerato già pronto per il pensionamento. La sua eredità è stata raccolta dal nuovo Wi-Fi 6E, ufficialmente certificato dalla Wi-Fi Alliance per allestire una nuova vetrina di prodotti in grado di sfruttare nel miglior modo possibile lo spettro di frequenze destinate alla trasmissione attraverso protocollo Wi-Fi.

A tal proposito, Edgar Figueroa, che ricopre la carica di presidente e Ceo della Wi-Fi Alliance, ha dichiarato che “gli utenti potranno presto provare un’esperienza Wi-Fi senza precedenti che migliorerà in modo significativo le applicazioni e metterà a disposizione nuovi ambiti d’uso che cambieranno le loro esperienze connesse”.

I dispositivi Wi-Fi 6E saranno retrocompatibili con Wi-Fi 6 e gli standard Wi-Fi precedenti. Ma, per sfruttare questi nuovi canali a 6 GHz in Wi-Fi 6E, occorre utilizzare dispositivi che lo supportano. In altre parole, è possibile il Wi-Fi 6E solo dopo aver accoppiato un dispositivo client abilitato per Wi-Fi 6E (come un laptop o uno smartphone) e un punto di accesso abilitato per Wi-Fi 6E. Ad esempio, anche se si hanno diversi dispositivi Wi-Fi 6 e un router abilitato per Wi-Fi 6E, nessuno dei dispositivi comunicherà tramite Wi-FI 6E. Utilizzeranno tutti Wi-Fi 6 sui tipici canali da 5 GHz o 2,4 GHz.

Alcuni dispositivi Wi-Fi 6, come router, laptop, smartphone, sono già in vendita. Molti altri verranno rilasciati nel corso del 2021. Wi-Fi 6 non è un aggiornamento estremo in termini di velocità, ma porterà a un Wi-Fi più veloce insieme a una minore congestione wireless e forse anche a una maggiore durata della batteria per i tuoi dispositivi. Tra i vantaggi derivanti dall’impiego del Wi-Fi 6E c’è un’evoluzione ulteriore del Wi-Fi 6, un maggior grado di sicurezza tramite WPA3, una maggior capacità di mitigazione degli attacchi in entrata, un miglior sfruttamento dello spettro di frequenza e possibilità di applicazione in ambiti quali unified communication, AR e VR, video olografici.

Articolo precedenteApp per registrare le telefonate, le migliori per iPhone
Prossimo articoloBlindingcan, scoperto nuovo trojan che si cancella da solo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome