Creare razzi non è mai stato così facile. In fondo, bastano tre cose: nitrato di potassio, lettiera del gatto e zucchero. Queste tre componenti, opportunamente mescolate e inserite dentro un tubo di Pvc, permettono a chiunque di lanciare un razzo fino a 700 metri d’altezza. Divertente, ma da usare con cautela.

Attenzione a dove lanciate

700 metri di altezza non sono uno scherzo. E’vero che la maggior parte degli aerei vola a quote molto più alte, ma questo non significa che non si debba fare attenzione. Inoltre, bisogna assicurarsi di essere in un posto decisamente isolato, con poche piante e, soprattutto, con poca vegetazione intorno. Il rischio è quello di dar fuoco a un bosco e non sarebbe davvero il massimo, nella vostra carriera da ingegneri aerospaziali amatoriali.

Meglio sulla spiaggia

C’è un motivo per cui gli Usa laciano i propri razzi in riva al mare (vedi Cape Canaveral). La ragione dei lanci sul litorale è semplice: in caso di malfunzionamento, i razzi senza controllo possono cadere in mare, evitando esplosioni sulla terraferma. Cadendo in mare, gli unici a farsi male dovrebbero essere dei pesci che nuotano sul pelo dell’acqua. Attenzione anche ai bagnanti. Fare un lancio a Ferragosto non è una grande idea: qualcuno potrebbe farsi davvero del male. Per cui…massima attenzione e prudenza. Sempre!