Se c’è un aspetto in cui difettano gli aggiornamenti di sistema operativo Android è linearità. E non è da meno la nuova major release 7 Nougat e i successivi update correttivi 7.1 e 7.1.1. Anche in Italia la distribuzione prosegue con molta irregolarità sia in riferimento ai tanti smartphone e tablet presenti sul mercato (tra i vari Huawei P9 e P8, P9 Lite e P8 Lite, HTC 10, LG G5 e i tanti modelli della gamma Sony Xperia) sia alla versione di software e sia all’operatore telefonico di riferimento. Insomma un bell’intreccio destinato a complicarsi alla luce dello sviluppo del nuovissimo Android 7.1.2, la cui versione beta ha adesso raggiunto il Nexus 6P realizzato da Huawei con la collaborazione di Google, dopo essere approvato sul Nexus 5X a firma LG.

Dalle parti di Samsung, chi dorme i sonni più tranquilli in Italia sono i possessori del top di gamma Samsung Galaxy S7, che stanno iniziando a ricevere l’atteso aggiornamento Android 7 Nougat. Non tutti, però, l’upgrade è scaricabile sui modelli 3 Italia e a breve lo sarà anche no brand e per quelli con logo Vodafone, Wind e Tim. Il consiglio è di procedere al download via Wi-Fi sia per poter eseguire l’operazione senza interruzione e sia per non consumare una quantità rilevante di traffico dati. Tuttavia, è il caso di rimarcarlo, non c’è un calendario dei tempi di avvio del rollout e, dettaglio da non sottovalutare, i cronoprogrammi sono stilati proprio per essere disattesi.

Si tratta del prezzo da pagare per chi preferisce un dispositivo equipaggiato con Android e tutti i benefit che riceve in termini di open source. L’upgrade corregge alcuni bug e implementa diversi miglioramenti, come il nuovo stile dell’interfaccia utente Nougat con funzioni di privacy aggiornate, il supporto di pagine multiple per le app recenti e l’aggiunta di funzionalità di ricerca nelle impostazioni. Situazione decisamente più nebulosa per il Samsung Galaxy S6. L’aggiornamento arriverà anche da queste parti, ma non si sa bene quando. Per ora è possibile avanzare solo delle ipotesi sulla base del ritardo che sta caratterizzando il rollout negli Stati Uniti.

Il suo destino è forse legato a doppio filo con quello del Samsung Galaxy Note 5. In ogni caso per verificare la disponibilità del software sul proprio dispositivo occorre seguire il percorso Impostazioni -> Info sul telefono -> Aggiornamenti sistema. E all’orizzonte si intravede il lancio sul mercato del nuovo smartphone top di gamma Samsung Galaxy S8 (la presentazione è prevista per la fine del mese di marzo, destinato a catturare l’attenzione del mondo mobile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome