Calcio programmi P2P

Per poter assistere alle partite della propria squadra di calcio ci sono diverse opzioni: andare allo stadio e seguirla in ogni sua trasferta, abbonarsi ad uno dei servizi offerti dalle pay tv, Sky o Mediaset, oppure procedere per vie traverse, affidandosi a siti che offrono lo streaming o ai programmi P2P che si trovano facilmente in rete.

La maggior parte di questi servizi online non richiedo pagamento di alcuna somma di denaro ed è sufficiente scaricare ed installare il programma sul proprio computer per avere accesso ad una vasta lista di canali che trasmettono le principali partite delle squadre di calcio nazionali ed internazionali. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

I programmi P2P per vedere il calcio in streaming

SOPCAST – È senza dubbio un servizio completo, con un’ampia scelta di canali, veloce ad aprirsi e richiede poche risorse, quindi è in grado di funzionare sulla maggior parte dei computer, anche non nuovissimi. In caso di connessioni lente, integra la funzione di buffering, quindi conserva in memoria il video in modo da non perdere nemmeno un secondo della partita in corso. Inoltre permette di salvare lo streaming video di ciò che si sta guardando e di utilizzare il player video preferito (Windows Media Player, RealPlayer, VLC, etc). Per concludere, è garantito quasi al 100% contro i blocchi dei più noti firewall.

TVANTS – È un programma molto simile a Sopcast, con la sola eccezione che i canali trovati sono tutti condivisi e messi in streaming da altri utenti che lo utilizzano. Ciò significa che la qualità del video può essere molto variabile, ma in genere la quantità e la qualità dei programmi trasmessi è buona e ne permette tranquillamente la visione.

TVUPLAYER – Come i precedenti programmi P2P, è un software leggero e relativamente semplice da utilizzare, con l’unico limite di essere totalmente in inglese, tuttavia in Rete è possibile trovare diversi tutorial e spiegazioni su come usarlo. I canali offerti sono tanti e di buona qualità video, ovviamente molto dipende dalla vostra connessione e dal numero di utenti che in quel momento stanno guardando lo stesso canale.

Ricordiamo che alcuni dei canali proposti dai programmi P2P potrebbero essere coperti da copyright.

Articoli correlati:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome