Con una semplice ricerca sul web viene fuori come per il Gran Premio di Sochi, in Russia, della Formula 1 2017 ci siano diverse possibilità per vedere lo streaming. L’orario di partenza, si ricorda, è alle ore 14. E l’attenzione è decisamente alta perché dopo quattro anni di dominio incontrastato delle Mercedes, il circuito di Sochi domani potrebbe tingersi finalmente di Rosso. La Ferrari sembra avere tutte le carte in regola per impensierire le Frecce d’Argento anche nel Gran Premio di Russia dopo aver vinto, con Sebastian Vettel, due delle prime tre gare di questo campionato del Mondo. In ogni caso, come vedremo a breve, non è necessario affidarsi a quei portali che trasmettono il live streaming gratis, come Rojadirecta, che lo fanno in maniera illegale.

E né occorre necessariamente abbonarsi a una delle emittenti che mandano in onda le immagini. Ricordando che la Rai trasmette in differita la gara alle ore 21, una strada alternativa per cercare di vedere la Formula 1 in streaming e in maniera legale è quello dei siti dei bookmaker. Non mancano alcuni condizionamenti, come la necessità nella maggior parte dei casi di essere giocatori attivi e di aver creato un account e dunque essere regolarmente registrati. In ogni caso, per i giocatori abituali si tratta di una soluzione aggiuntiva per il real time. Ci sono poi i siti web delle emittenti non italiane che trasmettono le immagini di prove e gare del campionato in corso della Formula 1.

Non è affatto scontato ovvero occorre procedere con una attenta ricerca e dal punto di vista giudiziario gli orientamenti sono diversi. Tuttavia, solo per citare alcune soluzioni, è possibile tentare con le piattaforme web di América Televisión (Perù), TVMax (Panama), Pro TV (Romania), Canal 4 (Nicaragua), CT (Repubblica Ceca), RTP (Portogallo), SBS (Paesi Bassi), MTG (Norvegia), SNT (Paraguay), Fox (Porto Rico). Nessun dubbio sul live streaming della Formula 1 con la doppia proposta di Sky. Se la prima, Sky Go, è riservata ai suoi clienti, la seconda, Now TV, è per tutti. In buona sostanza, gli utenti possono acquistare anche un solo fine settimana con i bolidi della quattro ruote (9,99 euro è il prezzo base) e terminare con la bandiera a scacchi l’esperienza di visione.

Dal punto di vista sportivo, c’è un accorgimento tecnico dal quale non si scappa. Dal prossimo Gran Premio le monoposto dovranno avere numeri e nomi più grandi, secondo quanto stabilito il 25 aprile dal Gruppo tecnico di lavoro. Il delegato tecnico della Fia ha spedito ai team una lettera indicando che il numero dovrà essere alto almeno 23 centimetri e il nome, abbreviato come sugli schermi, in sole tre lettere (ad esempio Hamilton Ham, Vettel Vet), 15 centimetri. Per esempio il numero 5 di Vettel sulla SF70H è alto 17 centimetri, il nome solo 1,5 centimetri: il primo crescerà di 5 centimetri, il secondo addirittura di 10 volte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome