Sono oltre 160.000 gli utenti che hanno visto la propria console Nintendo Switch alle prese con problemi di sicurezza. I dispositivi sono stati hackerati ovvero sono stati oggetto di accessi non riconosciuti che hanno messo a repentaglio i dati collegati all’account. Sebbene Nintendo stia già indagando su ciò che è accaduto, in realtà la causa di questi problemi è ancora sconosciuta. Da qui la necessità di mettere la consola al sicuro, anche come attività di prevenzione se non ci sono stati problemi con il proprio account. Dopotutto, questi sono passaggi che innalzano il livello di sicurezza e mettono al riparo da possibili sorprese.

Come proteggere l’account Nintendo Switch

In attesa di notizie ufficiali da parte di Nintendo, se esiste un problema di sicurezza in cui sono trapelate le password, la prima cosa da fare è cambiarla. Sembra scontato, ma non tutti lo fanno. Eppure basta poco ovvero accedere con il proprio account Nintendo e sceglierne una nuova, preferibilmente unica ovvero non utilizzata per un altro servizio. Una volta fatto, la password sarà cambiata e non occorre preoccuparsi. Dal punto di vista operativo, la modifica della password comporto la riconnessone alla propria Nintendo Switch, ma è una procedura che richiede pochi secondi.

Il passo in più è rappresentato dalla verifica in due passaggi ovvero anche attraverso lo smartphone. Questa accortezza contribuisce a proteggere meglio l’account dagli hacker. In realtà questa accortezza non vale solo per Nintendo ma qualsiasi altro servizio online. Per farlo bisogna accedere al sito Nintendo ufficiale, accedere con il proprio account Nintendo, andare all’opzione Impostazioni di accesso e sicurezza, andare a Verifica in due passaggi e selezionare modifica per attivarlo, scaricare Google Authenticator sul telefono per attivarlo, salvare i codici alternativi che Nintendo ti darà. Con questi 2 passaggi, l’account Nintendo è maggiormente al sicuro. Questa opzione è disponibile anche su altre piattaforme come Steam, Xbox Live e PlayStation Network.

Da parte sua, Nintendo Italia ha spiegato attraverso i suoi account social che “in seguito ai primi risultati delle nostre indagini, abbiamo deciso di revocare la possibilità di utilizzare un Nintendo Network ID per eseguire l’accesso all’account Nintendo. Tutti gli altri metodi rimangono disponibili. Come ulteriore precauzione, contatteremo presto gli utenti per i quali sospettiamo si siano verificati accessi non autorizzati, invitandoli a reimpostare le password del Nintendo Network ID e dell’account Nintendo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome