Puntuale come ogni anno, ecco che iOS 14 fa la sua comparsa in occasione del tradizionale appuntamento dei Apple con i suoi sviluppatori. Alla WWDC20 la società di Cupertino ha svelato il nuovo sistema operativo per iPhone che introduce update per la Home Screen con widget dal nuovo design e l’App Library, un nuovo modo per accedere all’App Store con App Clips, novità per Messaggi e Mapp.

I widget mostrano le informazioni essenziali a colpo d’occhio e possono essere fissati su qualsiasi pagina della Home Screen. Gli utenti possono creare uno Smart Stack di widget che sfrutta l’intelligenza integrata nel dispositivo per far apparire il widget giusto in base a ora, luogo e attività. Alla fine delle pagine si trova l’App Library, un nuovo spazio che organizza automaticamente tutte le app.

iOS 14, novità in App Clips, Messaggi, Mappe

L’anteprima per gli sviluppatori di iOS 14 è disponibile per gli iscritti all’Apple Developer Program mentre la beta pubblica sarà scaricabile a luglio. Le nuove funzioni software saranno disponibili in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 6S e modelli successivi.

Le App Clips sono associate a un prodotto o business e si caricano in pochi secondi aiutando gli utenti a completare una specifica attività. Per accedervi occorre fare la scansione di un nuovo codice App Clip sviluppato da Apple o attraverso tag NFC e codici QR, oppure condividerle in Messaggi o da Safari.

Con la nuova app Messaggi, i possessori di iPhone possono fissare le conversazioni in alto nell’elenco dei messaggi, restare al passo con i thread di gruppo grazie a menzioni e risposte incorporate, e personalizzare le conversazioni impostando una foto di gruppo con una immagine o una emoji. Le nuove opzioni Memoji in Messaggi sono più inclusive con una nuova serie di acconciature, cappelli, protezioni per il viso.

Mappe introduce nuove indicazioni per i ciclisti, itinerari per i veicoli elettrici e Guide curate delle città. Le indicazioni per i ciclisti tengono conto dell’altitudine, del traffico e della presenza di scalinate lungo il percorso. Gli itinerari per i veicoli elettrici includono le stazioni di ricarica lungo il tragitto in base al livello di ricarica del veicolo e ai tipi di ricarica. Le guide delle città propongono un elenco di luoghi da visitare.

Tutte le app devono ora ottenere l’autorizzazione dell’utente prima di avviare il tracking. In seguito le pagine dei prodotti sull’App Store includeranno un riassunto delle politiche sulla privacy dichiarate dagli sviluppatori. Gli utenti potranno l’account a Sign in with Apple, scegliere di condividere con gli sviluppatori solo la loro posizione approssimativa, anziché quella esatta, e usufruire di una trasparenza superiore sull’utilizzo di microfono e fotocamera da parte delle app.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome