Il sistema di stampa 3D di una siringa è di soli 50 dollari.

I ricercatori del Michigan Technological University hanno lavorato ad un progetto che potrebbe abbattere di centinaia se non di migliaia di dollari i costi della ricerca scientifica usando la stampa in 3D.

Il futuro della ricerca nelle stampe 3D

I ricercatori hanno costituito un database di progetti stampabili riferiti a molti degli utensili più usati nei laboratori che si occupano di ricerca scientifica. Se il progetto dovesse andare a buon fine, migliaia di dollari ogni anno potrebbero essere risparmiati tagliando i costi del rifornimento di attrezzi ed impiegando così il denaro recuperato in ulteriore ricerca.

Il team di lavoro del Michigan Technological University

Il team di lavoro del Michigan Technological University è stato guidato dal Professore Associato di Scienze dei Materiali Joshua Pearce. Dopo molte ricerche in questo senso, i ricercatori hanno pubblicato i loro progressi. Si tratta di una serie di bozzetti di design ognuno riferito ad una diversa componente di una siringa. Ed hanno dimostrato che è possibile stampare almeno una parte di una siringa con una stampante RepRap 3D.

Quanto si potrebbe davvero risparmiare

Qualche indicazione numerica. Il costo del sistema di stampa in 3D di una siringa si aggirerebbe intorno ai 50 dollari, rimpiazzando un costo attuale che va dai 250 ai 2500 dollari. Inoltre, il design delle siringhe potrebbe essere personalizzato e adattato alle specifiche esigenze. Come dice il Professor Pearce, ogni scienziato potrebbe personalizzare il design della siringa di cui ha bisogno, semplicemente cambiando qualche cifra nel software.