Alla caccia del miglior smartphone Android sul mercato ovvero quelli più potente e performante sulla base di benchmark, test e prove. E si tratta di una nota metodologica importante: i benchmark, per quanto indicativi e interessanti, non rappresentano né uno strumento infallibile e né sono la sola chiave per comprendere la bontà di un cellulare. Fatta questa premessa, secondo le ultime rilevazioni di AnTuTu, davanti a tutti non ci sono i vari Samsung Galaxy S7, Huawei P9, HTC 10 o LG G5. Il device con le prestazioni più elevate è il One Plus 3T con 163.352 punti. Rilasciato sul finire dello scorso anno, esibisce un display HD da 5,5 pollici con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel.

Il suo cuore è appunto rappresentato da chip Qualcomm Snapdragon 821 con 6 GB di RAM di tipo LPDDR4. Al suo interno troviamo uno storage da 64 o da 128 GB UFS 2.0. Equipaggiato con Android Marshmallow con interfaccia personalizzata OxygenOS (e aggiornabile al nuovo sistema operativo Android 7 Nougat), nella parte posteriore è presente una fotocamera con sensore da 16 megapixel Sony IMX298, con OIS ed EIS, PDAF, f/2.0 e in grado di registrare video in 4K. La batteria, non removibile, è da 3.400 mAh, con tecnologia Dash Charge, in grado di assicurare una carica di oltre il 60% in 30 minuti. Alle sue spalle si piazza il LeEco Pro 3, a firma Lenovo, con 159.193 punti.

Dsplay da 5,5 pollici di tipo Full HD ovvero con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel, il secondo classificato è spinto dal processore Qualcomm Snapdragon 821 con GPU Adreno 530 con 4 o 6 GB di RAM di tipo LPDDR4 e opzione di storage di 32, 64 o 128 GB UFS 2.0. Sistema operativo Android 6.0 Marshmallow con EUI 5.8 (aggiornabile anch’esso al nuovo Android 7 Nougat), a bordo del LeEco Le Pro 3 trovano spazio una fotocamera posteriore da 16 megapixel Sony IMX298 con dual-tone LED Flash, PDAF, f/2.0, e una videocamera da 8 megapixel con f/2.2. E ancora: dual SIM, LTE, Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, USB Type-C, batteria da 4.070 mAh con Quick Charge 3.0. Sul gradino meno nobile del podio sale invece lo Zuk Edge, anch’esso realizzato da Lenovo, con 156.202 punti.

A dominare sono dunque i produttori cinesi, anche se spicca l’assenza di Huawei e a fare la voce grossa è nella maggior parte dei casi il processore Snapdragon di Qualcomm. La top 5 si completa con la coppia Smartisan M1 e Smartisan M1L. E a chiudere la graduatoria dei 10 smartphone Android più potenti in questo mese di gennaio 2017 sono, uno dietro l’altro, Xiaomi Mi 5S Plus, Xiaomi Mi 5S, Vivo XPlay 6 e Xiaomi Mi 5. Ma cosa succederebbe se venissero inclusi anche gli smartphone non Android. Ebbene, i primi due posti della classifica AnTuTu verrebbero rispettivamente occupati da iPhone 7 Plus e iPhone 7.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 8 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome