Microsoft si avvia a mandare in soffitta uno dei suoi software più celebri: Paint, programma di fotoritocco antesignano di Photoshop che ha alle spalle ben 32 anni di vita. Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo avviato il programma, anche solo per verificare il funzionamento. E in effetti, per via della sua semplicità (ma anche dei suoi limiti) è da sempre molto popolare a tutte le latitudini. Secondo il blog della compagnia di Redmond, Paint figura tra i software che non saranno più sviluppati a partire dal prossimo aggiornamento del sistema operativo Windows 10, Fall Creators update in arrivo in autunno e che in futuro potranno essere spenti. Il debutto di Paint è avvenuto nel 1985 con Windows versione 1.0.

In attesa del maxi aggiornamento Windows 10 Fall Update, questi sono i giorni di Windows 10 S, che altro non è che una versione light di Windows 10 Pro. Microsoft ha eliminato alcune funzioni, rendendo il sistema più veloce e più sicuro. Per proteggere il sistema operativo da programmi malevoli circolanti sul web, Microsoft consente solo l’utilizzo di programmi e app scaricabili dallo Store Windows nonché l’uso del browser Edge come applicazione standard (in realtà la sola) per navigare su Internet. Il nuovo software è in grado di lavorare con un consumo energetico più parsimonioso. Tanto per avere un’idea, a detta di Microsoft la batteria del nuovo laptop della serie Surface dovrebbe offrire autonomia per oltre 14 ore.

A tal proposito, quali sono i notebook economici con Windows 10 S?

  1. Toshiba Altair Me+. Mentre molti notebook con Windows 10 S vantano un display da 11,6 pollici, Toshiba ne ha uno da 12,5 pollici, con memoria da 128 GB e un veloce SSD. Il prezzo si aggira sui 400 euro.
  2. HP Stream 11 Pro. HP offre un dispositivo veramente economico a 200 euro, dotato di display da 11,6 pollici, processore dual core, 4 GB di RAM, nonché una memoria flash da 64 GB per gestire Windows e app.
  3. Acer Travelmate Spin B1. Per circa 300 euro offre un display touch orientabile a 360 gradi, risoluzione Full HD e CPU leggermente più potente di quello dell’HP Stream. È dotato di uno chassis molto robusto.
  4. Samsung Notebook M. Di colore bianco, offre uno schermo da 11,6 pollici e un capiente hard disk da almeno 64 GB. I prezzi dovrebbero partire da circa 250 euro.

Di contro non si può non ricordare la limitazione in Windows 10 S di dover scaricare le app solo dallo Store: pur rendendo il sistema più sicuro costituisce anche una perdita di rilievo perché non possono essere utilizzati programmi come CCleaner, Firefox e Chrome. E poi, chi è solito usare Google come motore di ricerca per la navigazione Internet, con Windows 10 S dovrà cambiare abitudini. Attraverso Edge, Microsoft blocca la possibilità di utilizzare altri servizi di ricerca: il browser consente solo di eseguire ricerche tramite il servizio proprietario Bing. Non essendo possibile scegliere Chrome e Firefox, l’unico programma per navigare sul web sarà Edge. Occorre comunque tenere presente che, pur essendo disponibili altri browser scaricabili dallo Store, Edge è il browser standard per Windows 10 S.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome