I conti correnti online sono un po’ meno convenienti rispetto a quelli tradizionali. Sebbene le differenze siano ancora visibili e si sentono sul portafogli, le distanze si sono accorciate. Il picco dei costi riguarda le banche online con poche filiali sul territorio nazionale. Se si prendono in considerazione solo queste, la voce che ha subito il maggior aumento è quella relativa ai versamenti di contanti e assegni: mentre a gennaio bastavano 0,55 euro a operazione, oggi ne occorrono 0,88 euro. I numeri sono emersi dall’ultima rilevazione di SosTariffe.it che ha messo anche alla luce come il prezzo dei bonifici allo sportello sia mediamente passato da 3,91 a 4,34 euro.

Ad aver determinato questo trend sono state le variazioni dei costi di decine di voci, tra cui il canone annuo carta di credito, il canone annuo carta di debito, il prelievo Atm propria banca, il prelievo Atm altra banca, il prelievo Ue e il costo accredito stipendio. La punta massima dei costi riguarda le banche online, con poche filiali sul territorio nazionale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome