Guidare in maniera irregolare l’auto di un’altra persona, anche un familiare, potrebbe comportare sanzioni, anche pesanti, nei confronti del guidatore e non più esclusivamente nei confronti del proprietario della vettura stessa. Le ultime notizie confermano, infatti, l’arrivo di una norma che prevede sanzioni per chi compie irregolarità alla guida di una vettura non di proprietà. Del resto, se l’auto è guidata da un’altra persona, perché il proprietario che magari in un dato momento è a lavoro o comodamente a casa, deve sborsare la multa inflitta? Le sanzioni previste per chi guida un’auto altrui e compie irregolarità prevedono sia una sanzione pecuniaria che può arrivare fino a 700 euro e il ritiro della carta di circolazione. Questa nuova norma, tuttavia, non implica il divieto assoluto di guida di una vettura di proprietà di un’altra persona, considerando poi che è ormai abitudine per ogni figlio guidare l’auto dei propri genitori.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome