Il ritiro di Lidl di due prodotti è solo il più recente di numerosi altri prodotti ritirati e richiamati in un elenco aggiornato che ne può contare circa nove, richiamai precauzionalmente da tutti i supermercati in tutta Italia. Ed è una statistica in costante crescita.

Occorre prestare molta attenzione nella scelta dei cibi al supermercato perché il richiamo è dietro l’angolo. Il caso dei due alimenti ritirati dagli scaffali dei supermercati Lidl è quello più recente perché le cronache riferiscono del coinvolgimento per ragioni sempre diverse di uova, carne, salmone, scamorza, tonno e perfino brioches. Di recente il Ministero della Salute ha fatto sparire anche un lotto di brioches a lievitazione naturale con crema al latte Bauli per rischio microbiologico. Più specificatamente, nel prodotto è stata rilevata la presenza di Salmonella. I croissant coinvolti sono vendute in confezioni da 300 grammi (6 merendine da 50 grammi), con il numero di lotto LA8312BR e termine minimo di conservazione 30 novembre.

Prodotti da Bauli Spa nello stabilimento di via Verdi 31, a Castel D’Azzano, in provincia di Verona, il dicastero raccomanda di non consumarli e restituirli al punto vendita d’acquisto. Anche in questo caso è coinvolto solo questo lotto. Se l’attenzione è dunque necessaria, non serve farsi prendere dal panico perché si tratta solo di piccole percentuali.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 14 Media: 2.3]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome