Fiat 500 Mild Hybrid

La stella polare seguita è quella dell’ibrido leggero per rispondere così alle sfide della sostenibilità ambientale ed economica. Fiat ha deciso di optare per questa scelta anche per il suo modello di punta in termini di vendita, la Fiat 500.

Su questo modello, stando alle prime informazioni, l’unità elettrica sarà al posto dell’alternatore e il suo funzionamento si basa sull’energia cinetica accumulata dal veicolo durante la marcia che viene poi trasformata in energia elettrica in fase di decelerazione e finisce in una batteria al litio. Due, al momento, le categorie di Mild Hybrid realizzate, a 12 volt e a 48 volt. I vantaggi del Mild Hybrid non sono solo nel consumo e nel minor inquinamento, ma anche di una ottima guidabilità e conduzione, con una serie di innovazioni anche tra le varie opzioni

Sono diversi, comunque, i progetti in cantiere a Casa Fiat per le novità del prossimo anno che interesseranno la celebre 500. A cambiare sarà soprattutto la versione X extralarge dell’auto simbolo. Stando alle prime notizie note, la nuova Fiat 500 X sarà equipaggiata con sei motorizzazioni, tutte conformi alla nuova normativa Euro 6/D-Temp, sia a benzina, sia diesel.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 12 Media: 2.4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome