Fiat ha deciso e il mild hybrid sarà la strada da percorrere sia per Fiat 500 e sia per Fiat Panda. I vantaggi sono tanti e non trascurabili. Alle alte velocità il sistema ibrido privilegia il motore termico ottimizzando i consumi. Anticipare la frenata in modo che sia lunga e delicata, permette di recuperare più energia e salvaguardare le pastiglie dei freni, aumentandone la durata. Quando la macchina si ferma il motore si spegne per non sprecare carburante. Anche se poi, indipendentemente da Fiat Panda e Fiat 500, occorre dirla tutta: questo sistema legge non permette un taglio drastico del consumo di benzina, ma occupa poco spazio ed è decisamente economico rispetto ad altre soluzioni, anche ecologiche.

Al di là di Fiat 500 e Fiat Panda, tra gli esempi più recenti possiamo citare Suzuki Baleno SHVS. Si tratta della prima ibrida del costruttore giapponese e della ibrida meno cara di tutto il mercato elettrico. Utilizza un sistema per risparmiare peso, ingombri e prezzo. Riesce quindi a raggiungere tutti gli obiettivi stabiliti.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome