Fiat 500 Mild Hybrid

Fiat ha deciso e sarà la tecnologia mild hybrid quella che caratterizzerà le prossime versioni di Fiat 500 e Fiat Panda. E l’impressione, sostenuta dalle stesse dichiarazioni dei vertici aziendali, è che siamo davanti all’avvio di un percorso rivoluzionario per la mobilità in Italia e in Europa. La differenza rispetto ad altre opzioni sul mercato va cercata nel fatto che nel caso del mild hybrid l’impianto elettrico contribuisce alla trazione, sebbene non sia possibile con il solo motore elettrico. I conducenti non procedono mai con la sola trazione elettrica, ma quest’ultima supporta il motore a benzina affinché non sia necessario utilizzare la piena potenza.

L’impianto è composto da motori da 10-15 Kw alimentati a batterie NiMH o al litio da 42 a 150 volt. Il propulsore termico è quindi aiutato da quello elettrico nella fase di accelerazione e quando l’auto ibrida subisce una decelerazione, l’energia non viene dissipata ma recuperata per ricaricare le batterie.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome