Diversi miglioramenti con l'aggiornamento di sistema operativo

Apple Music è uno dei migliori servizi di streaming musicale. Almeno sulla carta, considerando che inizialmente ha avuto qualche problema di troppo. La difficoltà più evidente è stato iTunes e la sua interfaccia complicata che ha creato confusione tra gli utenti di questo servizio. La buona notizia è che il lancio di Apple Music è stato un successo, grazie al periodo iniziale di prova gli utenti hanno sorpassato gli undici milioni, questo ha spinto il marchio di Cupertino a migliorare costantemente il servizio per non perdere gli utenti guadagnati. Con l’arrivo di iOS 10 (e dei successivi aggiornamenti, tra cui iOS 10.1) e con le più recenti versioni di iTunes per OS X, Apple Music è diventato sicuramente più affidabile e ha migliorato alcune gravi mancanze.

Alcune problematiche di fondo però ci sono ancora, in particolare con l’interfaccia che non si comporta sempre allo stesso modo, secondo le situazioni. Per esempio da Apple Music al momento è ancora complicato aggiungere una delle canzoni che stiamo ascoltando a una nuova Playlist. Altro elemento da rivedere è che l’unico modo per scaricare in locale i brani di Apple Music e ascoltarli offline è quello di attivare la Libreria Musicale di iTunes. Questa opzione è utile perché garantisce la nostra raccolta su tutti i dispositivi, ma purtroppo mischia anche la libreria personale con i brani scaricati da Apple Music e disponibili fino a quando non disattiveremo l’abbonamento.

Inoltre iTunes confronta la nostra raccolta musicale con quella di iTunes e questo ha creato qualche problema di troppo a molti utenti per via dei metadati cioè le informazioni che permettono di riconoscere i brani, che non corrispondevano fra le varie versioni. In ogni caso, se la nostra libreria musicale personale ha dettagli sbagliati o ci sono brani scomparsi o duplicati dopo l’uso di Apple Music, possiamo procedere come segue. Facciamo per prima una copia di sicurezza dei brani. Li troviamo all’interno della nostra cartellina utente in Musica > Music. Poi andiamo nel menu di iTunes, Preferenze > Generali e deselezioniamo la voce Libreria Musicale iCloud.

A questo punto entriamo nel nostro account di iTunes dall’icona con il nostro nome e selezioniamo Informazioni Account. Inseriamo i dati di accesso e una volta entrati facciamo scorrere la pagina in basso e clicchiamo Reset. Chiudiamo iTunes e riapriamolo. Selezioniamo Ripristina Libreria e una volta terminato riattiviamo Libreria Musicale iCloud. A volte gli account non visualizzano l’opzione Reset. In questo caso, possiamo disattivare la Libreria Musicale di iTunes, e poi chiudere e riaprire iTunes tenendo premuto å. Scegliamo Crea Libreria (per farne una separata a livello locale) e infine riattiviamo Libreria Musicale di iTunes. Benché sia un metodo imperfetto, proteggerà la nostra libreria principale, mentre usiamo iCloud per la riproduzione su più dispositivi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4.7]

NESSUN COMMENTO

Rispondi