Importante cancellare i programmi inutili che influiscono sulle prestazioni



Se abbiamo acquistato un computer nuovo o abbiamo semplicemente aggiornato la nostra versione di Windows ci renderemo subito conto di come le prestazioni siano migliorate notevolmente. Peccato che bastino un paio di mesi di utilizzo intenso per ritrovarci il computer lento a cui eravamo purtroppo abituati. In realtà la colpa non è del tutto di Windows, quanto delle nostre abitudini di navigazione e soprattutto di installazione dei nuovi programmi. Capita spesso di voler provare un nuovo programma che poi useremo una volta sola e ci dimenticheremo per sempre. Peccato che questo e altri programmi vadano a pesare sul sistema insieme ai tanti programmi inutili che ci siamo trovati sul PC fin dall’acquisto e che magari si avviano ogni volta a nostra insaputa.

Per risolvere almeno in parte il problema è bene fare un po’ di pulizia e per questo ci sono tanti piccoli sistemi e programmini che ci possono dare una mano. Per controllare come va il nostro computer e quali sono i programmi che si aprono in automatico apriamo la funzione Gestione Attività inserendo il nome nella casella di ricerca. Si aprirà automaticamente la finestra Processi che valuta l’impegno del processore e della memoria in tempo reale. Un uso superiore al 70% significa sofferenza. Facciamo clic sulla scheda Avvio che troviamo nella barra superiore di Gestione Attività per scoprire quali e quante sono le app che si aprono ogni volta che avviamo il computer.

Alcuni di questi programmi sono inutili e facilmente disabilitabili con un clic destro sul nome. Un buon sistema per capire quali programmi sono totalmente inutili è rappresentato dal programma Should I Remove it? (lo devo rimuovere?) shouldiremoveit.com. Si tratta di un programma gratuito che esamina i programmi installati e ci fornisce una stima su quali siano più o meno utili. Dopo averlo scaricato installiamolo. Il consiglio dipende in parte dal software e in parte dai suggerimenti di chi li ha già provati. Prima di eliminare un programma ci conviene fare clic su What is it in modo da capire bene quello che stiamo per disinstallare e quante persone lo hanno già eliminato.

Una sicura causa di rallentamenti sono i file spazzatura che si depositano a ogni utilizzo. Uno dei migliori software spazzino è CCleaner (piriform.com/cleaner). Per una pulizia accurata va benissimo la versione gratuita di CCleaner. Una volta installata facciamo clic su Analyze per vedere cosa eliminare e quindi su Run Cleaner. A proposito, dal 12 gennaio Microsoft ha ufficialmente terminato il supporto a Windows 8. Cosa implica questo per i suoi utenti? In realtà poco: sarà solo consigliabile effettuare il prima possibile l’aggiornamento gratuito a Windows 8.1, se non direttamente a Windows 10. Il vecchio Windows 8 continuerà a funzionare, ma non verranno più sviluppate patch per la sicurezza, esponendo il computer al rischio di virus e attacchi da parte dei pirati informatici.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4.7]

NESSUN COMMENTO

Rispondi