Ecco come fare per leggere tutti i messaggi in un solo posto

Posta è l’app di Windows 10 che consente di spedire e ricevere i messaggi di posta elettronica attraverso l’account configurato durante l’installazione del sistema operativo. Tuttavia, è sempre più frequente l’utilizzo di più di un servizio di email, per lavoro o per ragioni personali. Di conseguenza occorre trovare il modo di gestire in maniera efficiente più indirizzi, ognuno dedicato a uno scopo preciso. Non solo, ma è anche possibile avere a che fare con un indirizzo di Outlook, uno di Gmail o di qualsiasi altro servizio online.

Con Posta in Windows 10 le difficoltà sono ridotte al minimo perché offre la possibilità di collegare le varie caselle affinché siano tutte consultabili dall’interno dell’applicazione, senza la necessità di aprirle separatamente. Si capisce subito come si tratti di una interessante comodità proprio per l’opportunità di lettura di tutti i messaggi ricevuti dai vari account senza lasciare la pagina di Posta e mantenendo comunque i messaggi separati. Come per tutte le altre funzioni dell’applicazione di Microsoft, anche questa è molto semplice da usare.

In prima battuta, a sinistra, occorre fare clic su Account e a destra su Aggiungi account. Nel nuovo menu, se il servizio utilizzato è presente, bisogna selezionarlo. Altrimenti scegliere Altro account. Il programma chiederà di inserire l’indirizzo di posta elettronica e la password dell’account da aggiungere. Dopo aver scritto i dati è necessario fare clic sul pulsante Accedi. L’ultimo dato da aggiungere è il nome da usare per inviare i messaggi dall’account, che di solito corrisponde all’indirizzo, ma può essere quello naturalmente anche un altro.

A questo punto è sufficiente fare clic su Accedi e Posta sincronizzerà il nuovo account da vedere nella colonna di sinistra. Con un solo clic è possibile visualizzare i messaggi contenuti. Si ricorda che Windows 10 permette di tornare indietro al vecchio sistema operativo entro 30 giorni dall’installazione. Tuttavia avere una copia di riserva dei file, al sicuro su un disco esterno, fa dormire sonni più tranquilli. Lo strumento da utilizzare è quello integrato in Windows 7 e si ritrova anche in Windows 10.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi