Collegarsi a una rete Wi-Fi o Lan è un’operazione semplice. Basta un clic sull’icona della rete nella system tray, scegliere la nostra dall’elenco e inserire la password. Il DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) è un protocollo di configurazione IP dinamica che consente al nostro dispositivo (PC, smartphone o tablet) di ricevere automaticamente la configurazione IP necessaria per stabilire la connessione. Il DHCP è configurato sul router e noi non dobbiamo effettuare alcuna configurazione aggiuntiva. Ci sono però svariate situazioni in cui è necessario effettuare una configurazione manuale. Questo tipo di impostazioni è ancora racchiuso nel Pannello di controllo dei PC con Windows 10.

Nelle impostazioni unificate sono a disposizione i collegamenti per configurare manualmente la scheda di rete con pochi e semplici clic. Come configurare allora la scheda di Rete e Internet sui PC con Windows 10? In fondo alla schermata del Pannello di controllo di Windows 10 troviamo Impostazioni correlate, ovvero una serie di link che ci consentono di arrivare direttamente alla sezione specifica del Pannello di controllo senza perdere tempo a cercare tra le sue mille voci. Facciamo clic su Modifica opzioni scheda: appaiono le voci Ethernet e Wi-Fi. Possiamo configurarle in modo distinto, manuale e DHCP. Facciamo un clic destro su Wi-Fi e clicchiamo sull’ultima voce Proprietà.

Nella nuova finestra scorriamo l’elenco fino a trovare la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4). Selezioniamola e facciamo clic su Proprietà, in basso a destra. La configurazione di deafult è impostata su Ottieni automaticamente un indirizzo IP e sfrutta il protocollo DHCP. In ambito aziendale, chiediamo questi dati al responsabile IT, altrimenti li troviamo nel pannello di controllo del router. Il Gateway predefinito equivale all’indirizzo IP del router; il nostro Indirizzo IP deve avere i primi tre blocchi di cifre uguali a questo, e l’ultima cifra identificativa del nostro computer. Ogni dispositivo collegato deve avere un valore finale diverso.

Ogni fornitore di linea Internet ha i suoi DNS, e possiamo trovarli facilmente sui relativi siti ufficiali o tramite una veloce ricerca su Internet. Possiamo però utilizzare dei DNS alternativi. Google ad esempio mette a disposizione un ottimo servizio DNS con i seguenti parametri: Server DNS preferito: 8.8.8.8, Server DNS alternativo: 8.8.4.4. Allo stesso modo possiamo procedere con la scheda di rete Ethernet per il collegamento via cavo per i PC equipaggiati con Windows 10. Questa doppia opzione è utile ad esempio se vogliamo utilizzare il Wi-Fi in casa con l’impostazione DHCP attivata, considerato che probabilmente al Wi-Fi sono collegati oltre al PC i dispositivi mobile, e avere in configurazione statica la Lan aziendale.

Possiamo impostare le varie reti a cui ci colleghiamo come pubblica o privata. In questo modo, facendo clic sulla voce Modifica opzioni di condivisione avanzate, dalla schermata principale di Rete e Internet, possiamo attribuire diverse proprietà nella condivisione dei nostri fi le e cartelle e scegliere di renderci visibili o meno all’interno di quella rete.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome