Una soluzione rapida è togliere la batteria



Spegnere e riaccendere. Resettare e ripristinare. Sono queste le parole più comuni che vengono pronunciate per risolvere la maggior parte dei problemi informatici. Su smartphone e tablet, in genere, esistono comandi software per effettuare queste operazioni: ma come fare quando l’apparecchio è bloccato e sembra non accettare più i comandi? Una soluzione rapida è togliere la batteria. Rimettendola e riaccendendo il telefono, questo dovrebbe tornare a funzionare regolarmente. Ma non in tutti i dispositivi la batteria è estraibile. Tanto per fare l’esempio più noto, l’iPhone è realizzato con un corpo unibody e di conseguenza non è possibile, a meno di essere esperti, eseguire questa operazione.

In questo caso, bisogna premere una combinazione di tasti che varia a seconda del modello dell’apparecchio. Per scoprire quelle del proprio telefono occorre cercare su Google “ripristino marca e modello” (per esempio: “ripristino LG G5” o anche “resettare Kindle”). Di fatto ogni device può proporre sistemi differenti per il ripristino in caso di blocco per cui è meglio essere precisi e indicare il modello in proprio possesso. In generale, esistono due procedure di sblocco. Quella leggera (riavvio o soft reset) è l’equivalente del togliere e rimettere la batteria, e mantiene intatto il contenuto dell’apparecchio: è la prima da provare.

Se il telefono continua a non funzionare, va effettuato il ripristino (o hard reset), che però riporta l’apparecchio alle sue condizioni di partenza e quindi comporta la perdita di tutti i dati memorizzati al suo interno: va usata solo come ultima soluzione. A monte è sempre consigliabile effettuare il backup dei dati presenti nel proprio terminale, anche sfruttando una delle tante proposte di cloud gratuito. A ogni modo, salvataggio dei dati a parte, facciamo un esempio: per riavviare iPhone e iPad, bisogna tenete premuti contemporaneamente il tasto centrale sotto lo schermo e il tasto di spegnimento, fino a che sullo schermo compare il logo di Apple.

Per il ripristino completo (con perdita di dati), tenere i due pulsanti schiacciati anche dopo la comparsa del logo, fino a che non compare la schermata di ripristino e aggiornamento. Il suggerimento è di provare in prima battuta con quest’ultimo modo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi