Bastano pochi click per convertire ogni tipo di file, anche pagine web



Windows 10, il nuovo sistema operativo di Microsoft, porta con sé numerose modifiche nell’esperienza d’uso. In linea di massima, la strada seguita dalla società di Redmond è quella dell’integrazione delle funzioni e della facilitazione nell’esecuzione di tutte le operazioni. Tuttavia è inevitabile che, almeno all’inizio, occorra qualche giorno in più per prendere confidenza. Una delle funzionalità più facili che il nuovo software porta con sé è la conversione dei documenti realizzati in di Word o in Excel in un documento Pdf non modificabile e leggibile con facilità da tutti i dispositivi, smartphone e tablet inclusi. Lo stesso sistema può essere applicato anche per le pagine web (meglio dare un’occhiata all’anteprima prima di dare il via libera) e perfino delle immagini.

La soluzione più comune, già implementata in Windows 10, è la cosiddetta stampa virtuale in Pdf. A differenza di quanto è stato necessario fare con le precedenti versioni del sistema operativo della multinazionale di Redmond, questa volta non occorre installare software aggiuntivi. E allora come fare per salvare un documento in Pdf con Windows 10? In prima battuta occorre aprire uno documenti di testo con qualsiasi programma, sia esso Word o lo stesso Blocco Note. Quindi cliccare su File in alto a sinistra e scegliere Stampa. Nella finestra che si apre cliccare ancora su Stampa e selezionare Microsoft Print to Pdf. Si tratta proprio di quella stampante virtuale che, simulando l’operazione di riproduzione su carta del testo, crea in file Pdf.

Chi è abituato a utilizzare i comandi della tastiera (come le ben note funzioni di copia e incolla Ctrl+C e Ctrl+V) può fare riferimento alla combinazione di tasti Ctrl+P. Può tuttavia capitare, soprattutto per le pagine di alcuni siti web, che questa funzione sia inibita. La soluzione è comunque dietro l’angolo. Chi utilizza il browser Google Chrome, ad esempio, può seguire il percorso Stampa > Modifica > Microsoft Print to Pdf. Analoga operazione va seguita nei casi di preferenza di Mozilla Firefox o Internet Explorer. Il programma più comune per aprire i file creati è naturalmente Adobe Reader, già integrato in Windows 10 e con i browser Google Chrome e Microsoft Edge.

Infine, un piccolo segreto e una limitazione. La funzione Microsoft Print to Pdf permette di scegliere anche la qualità del file, da 72 a 4000 dpi. Basta andare nelle impostazioni avanzate prima di lanciare la stampa. In merito alla limitazione, questa funzione non permette la creazione di Pdf/A, il formato riconosciuto legalmente per i documenti fiscali. In questo caso occorre fare riferimento ad altre soluzioni, come il software PdfCreator, gratuitamente scaricabile.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi