È anche possibile risalire ai dati di una persona partendo dal suo codice fiscale



Può capitare di trovarsi in un ufficio pubblico e di avere la necessità di fornire il nostro codice fiscale. Per qualsiasi ragione potremmo non avere con noi la tessera e non ricordarlo a memoria, cosa comprensibile vista la sua lunghezza. Se disponiamo di uno smartphone o qualunque altro dispositivo connesso a Internet, possiamo facilmente rimediare, rivolgendoci a uno dei tanti servizi online che possono compilare per noi il codice fiscale a partire dai dati anagrafici. I siti di questo tipo sono piuttosto numerosi, ma il loro funzionamento è sempre lo stesso: troveremo i campi dove inserire nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita. Infine, si tratterà di premere un pulsante per avere il risultato.

Possiamo essere certi delle informazioni, poiché il codice fiscale viene creato proprio a partire da questi dati. Uno di questi è codicefiscale.com. sito offre informazioni utili, che troviamo scorrendo la pagina in basso. Qualche differenza la si riscontra per i nati all’estero, che dovranno indicare la nazione invece del comune. Compiliamo i campi indicando data e comune di nascita, sesso, nome e cognome. Possiamo servirci dei menu per selezionare i mesi dell’anno e il comune, o la nazione. Quando abbiamo inserito tutti i dati, non resta che fare clic sul pulsante Calcola subito per ottenere il codice fiscale corretto, basato sui dati che abbiamo inserito, pronto da usare.

Se per qualche ragione vogliamo risalire ai dati di una persona partendo dal suo codice fiscale, ci servirà il Codice fiscale inverso. Apriamolo in un’altra scheda dal menu in alto. In questo caso procederemo esattamente al contrario di come fatto in precedenza. Scriviamo nell’unico campo disponibile il codice fiscale e facciamo clic su Calcola subito. Mettendo a confronto i due strumenti potremo controllare che i dati siano corretti. Notiamo che il calcolo inverso non include il nome e il cognome: non possono essere calcolati. Scorrendo in basso la pagina del calcolo inverso, scopriremo perché il nome e il cognome non sono inclusi nel calcolo e anche diverse informazioni interessanti sul codice fiscale.

Se abbiamo qualche dubbio sull’attendibilità del codice fiscale che abbiamo calcolato online, possiamo effettuare un controllo affidandoci a una fonte assolutamente sicura: l’Agenzia delle entrate. Il sito ufficiale, che si trova all’indirizzo agenziaentrate.gov.it, dispone infatti di uno strumento di verifica per i codici fiscali. Si tratta di una funzione estremamente semplice, che si compone di una singola casella nella quale inserire il codice per ottenerne un responso. Il risultato non ci fornirà alcuna informazione sulla persona cui corrisponde il codice: si limiterà ad accertare la validità del dato.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi