La casa giapponese riporta alla luce un prodotto che sembrava essere ormai destinato ad essere superato, il notebook Toshiba Satellite



Con il notebook Toshiba Satellite Click Mini L9W-B-102, la casa giapponese riporta alla luce un prodotto che sembrava essere ormai destinato ad essere superato. Il notebook, che a fronte di un prezzo decisamente low cost, offre tutto ciò che l’utente informatico medio debba avere sul proprio pc.

In realtà, il Satellite Click Mini L9W-B-102, nasce più come un tablet 2-in-1 che grazie alla tastiera poi si trasforma in un più classico pc portatile, con possibilità di porte d’espansione e batteria supplementare.

PREGI – Il prodotto è interamente costituito da robusta plastica che non preclude però una buona manegevolezza. Infatti, il notebook comprensivo di tastiera, pesa poco meno di un kilogrammo, mentre il solo tablet non arriva a cinquecento grammi. Il suo schermo da 8,9 pollici consente un uso veloce e poco ingombrante e la qualità del suo display, grazie alla risoluzione di 1920×1200 pixel, permette la visione in High Definition. Doppia fotocamera, una frontale da 2 megapixel una posteriore da 5 megapixel. Due altoparlanti ai lati, una porta Micro-USB, una Mini HDMI, jack per cuffie e slot per scheda MicroSD.

DIFETTI- Abbiamo descritto il buon confort in versione tablet ma, in versione completa le possibilità aumentano in maniera esponenziale grazie soprattutto all’estensione di batteria, e precisamente si ampliano in maniera interessante, grazie alla seconda batteria integrata nella base. Le due batterie, garanzia di Toshiba, hanno una autonomia di 12 ore mentre nella versione tablet l’autonomia arriva a 7 ore. Un notevole inconveniente è dato dal modo di ricaricare la batteria della base. Infatti, questa, non può essere ricaricata indipendentemente da essa e quando si collega il tablet tramite la porta USB verrà ricaricata prima la batteria del tablet e poi l’altra, escludendo di fatto la possibilità di caricarle contemporaneamente e aumentando quindi il tempo di attesa della carica completa, che sfiora anche le 7 ore.

Altra piccola pecca è la mancanza di un indicatore luminoso che segnali lo stato della batteria. Questo notebook non è pensato per un uso medio alto, in quanto i 32 Gbyte permettonono delle realizzazioni grafiche o video. Il processore è un entry level, il quad core Intel Atom Z3735F con 2 Gbyte di RAM. E’ molto affidabile e fluido per quanto concerne la navigazione in internet, ed un uso di normali programmi da ufficio. Ma nulla di più. Durante l’uso la risposta del sistema è generalmente fluida.

Importante sottolineare la tastiera, la quale ha dei tasti di dimensione un po’ ridotta rispetto ai suoi competitor, ma dopo un primo momento di assestamento, la digitazione tornerà ad essere spedita.

Il sistema operativo al momento del lancio era il Windows 8.1 e l’aggiornamento al 10 è praticabile solo se si ha una scheda SD che espanda la memoria in quanto non potrebbe essere sufficiente la memoria interna.

Per concludere, molti rivenditori, sia online sia le grandi catene di distribuzione, comprendono nel prezzo d’acquisto l’abbonamento per un anno a Microsoft Office 365 Personal. Allo scadere dell’anno di abbonamento, l’utente potrà liberamente scegliere di passare alle alternative gratuite.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 10 Media: 3.6]

NESSUN COMMENTO

Rispondi