Se ci sono due smartphone su cui l’attesa è già molto alta sono i futuri top di gamma Samsung Galaxy S8 e Huawei P10. Di entrambi circolano da tempo indiscrezioni su caratteristiche tecniche, design, novità e miglioramenti. Rispetto al recente passato, tuttavia, qualcosa sembra che sia cambiato rispetto alle strategie dei due produttori asiatici. A ogni modo, Samsung e Huawei sono pronti a riaffacciarsi sul mercato dopo le buone performance fatte registrare dagli attuali smartphone di punta Samsung Galaxy S7 e Huawei P9. Se Samsung deve dimostrare di essere in grado di riscattarsi dal passo falso dell’ultimo phablet, Huawei spinge per conquistare nuove quote di mercato e andare in scia delle positive performance commerciali.

Cosa mettere in conto con il Samsung Galaxy S8? Ebbene, la principale novità che sta prendendo piede è quella sulla realizzazione dei soliti due modelli (accanto a quella tradizionale c’è la solita variante Edge o Plus, secondo le ultime notizie), entrambi con display dai bordi curvi e pannello Super Amoled. Si vocifera anche della sparizione del tasto home fisico con i sensori per il riconoscimento delle impronte digitali piazzati nella striscia di schermo laterale. A bordo, in base al modello, sono attesi i processori Snapdragon 830 e Exynos 8895, con 4 o 6 GB di RAM e 32 GB di memoria flash nella versione base, espandibili con schede microSD. Ecco poi l’adozione di un telaio in alluminio e vetro con certificazione IP68 e altoparlanti stereo. I sensori nella fotocamera posteriore dovrebbero essere due, forse da 12 megapixel e non sporgente, mentre nella parte anteriore è attesa una videocamera da 8 megapixel.

Ed è alta l’attenzione sul Huawei P10, proprio perché la multinazionale cinese sa guadagnando quote di mercato e un numero sempre maggiore di consumatori. Display da 5,5 pollici dual-edge con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel, il prossimo top di gamma Huawei sarebbe spinto dal chip SoC Kirin 960 con CPU octa-core, GPU MP8 Mali-G71 accompagnato da 6 GB di RAM e 256 GB di storage. In ballo ci sarebbero anche il sensore per la lettura delle impronte digitali sullo schermo e l’implementazione delle tecnologia per la ricarica senza fili. Sembra quindi destinata a proseguire la collaborazione con Leica sul comparto fotocamera.

Anche in questo caso è da mettere in conto una variante Plus, oltre al Huawei P10 Lite, la versione più economica che riesce a occupare un redditizio segmento di mercato. Dovrebbero vedere la luce nel primo quadrimestre del 2017 in tempi pressoché simili con quelli del Samsung Galaxy S8.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome