Il ritardo c’è e ci sarà perché l’uscita del Samsung Galaxy S8 è stata posticipata rispetto al cronoprogramma iniziale. D’altronde per il produttore asiatico, quello con il prossimo smartphone top di gamma è un passaggio delicato poiché al device spetta il compito di spazzare via le incertezze e gli errori degli ultimi mesi. A ogni modo i giochi sono fatti e le date da segnare sul calendario sono il 29 marzo e il 21 aprile 2017. Per la prima delle due, la multinazionale di Seul sta allestendo l’evento Unpacked a New York. La seconda è invece il giorno del lancio sul mercato, anche quello italiano. Il tutto mentre anche Google scalda i muscoli e prepara il ritorno sugli scaffali con la seconda generazione della serie Pixel.

Le primissime indiscrezioni sul nuovo Pixel, atteso comunque nella seconda parte dell’anno, si muovono su due coordinate ben precise: il miglioramento del comparto della fotocamera e la resa impermeabile del terminale. Il tutto mentre non si esclude la produzione di una variante economica. Ma quali sono le caratteristiche e le novità del Samsung Galaxy S8, più prossimo al lancio? A quanto pare la società sudcoreana ha deciso di dare un taglio alle recenti uscite cercando di spingere sul pedale dell’innovazione. Ebbene, il prossimo smartphone di punta dovrebbe essere proposte offerto nelle solite due versioni, ma entrambe con display dual edge ovvero con i bordi curvi.

Tuttavia le dimensioni dello schermo della variante più grande potrebbero aumentare fino a 6,2 pollici con risoluzione Quad HD. Sulla versione tradizionale è invece atteso un display da 5,8 pollici con aspect ratio 18,5:9 e pannello Super Amoled che copre l’83% della superficie frontale. Si fanno sempre più insistenti le indiscrezioni sulla scomparsa del tasto home fisico con il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali collocato nella striscia di schermo laterale. A bordo, in base al modello di Samsung Galaxy S8, sono attesi i processori Snapdragon 830 e Exynos 8895, con 4 o 6 GB di RAM e 32 GB di memoria flash nella versione base, espandibili con schede microSD.

Si va quindi verso l’adozione di un telaio in alluminio e vetro con certificazione IP68, altoparlanti stereo e ricarica via USB-C, piazzata accanto al tradizionale ingresso delle cuffie, il cui appuntamento con l’addio sempre dunque rinviato. I sensori nella fotocamera posteriore dovrebbero essere due, forse da 12 megapixel, non sporgente e con una nuova funzionalità di ricerca, mentre nella parte anteriore è attesa una videocamera da 8 megapixel. Altre indiscrezioni dell’ultim’ora tirano in ballo le batteria da 3.000 e 3.500 mAh con autonomia aumentata del 20%. Le maggiori dimensioni si rifletteranno anche nei costi, con la versione base da 5,8 pollici del Samsung Galaxy S8 proposta a 799 euro e la variante da 6,2 pollici a 899 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 4.9]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome