I prossimi smartphone top di gamma esibiranno novità e inedite funzionalità



Anche il 2017 sarà caratterizzato dall’uscita di nuovi top di gamma sul mercato degli smartphone. Se per l’iPhone 8 (o iPhone 7S) occorre attendere la seconda parte dell’anno, per il Samsung Galaxy S8, i tempi di presentazione sono imminenti. Mercoledì 29 marzo saranno rivelati tutti i dettagli di un device con cui il produttore asiatico cercherà di rilanciarsi dopo 12 mesi in chiaroscuro dal punto di vista d’immagini per via della nota vicenda del Samsung Galaxy Note 7. Non è un caso che il produttore asiatico abbia chiesto un supplemento di tempo per la presentazione del device. Il palcoscenico del Mobile World Congress 2017 di Barcellona non vedrà il Samsung Galaxy S8 tra i suoi protagonisti, a differenza dei suoi predecessori.

Ma cosa mettere in conto? Quali sono i dettagli sul prossimo smartphone di punta Samsung? Ebbene, le ultime notizie riferiscono che avrà 8 GB di RAM e sarà il primo non phablet ad avere il pennino, al pari della gamma Note. Per Samsung il nuovo smartphone sarà fondamentale per provare a recuperare credibilità dopo il disastro dei Note 7 ritirati dal mercato per il problema delle batterie che esplodono. Ecco perché i cambiamenti saranno tanti e a tratti dirompenti, considerando potrebe mostrare un maxi display Super Amoled da 5,8 pollici con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel e bordo curvo dai lati. Potrebbe sparire il tasto home fisico con il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali spostato nella striscia di schermo laterale.

Il sistema operativo di riferimento sarà certamente la nuova release Nougat di Android. Lo stesso con cui sarà equipaggiato l’HTC 11. Atteso già nel mese di marzo, nuovo smartphone di punta della società taiwanese è chiamata a riscattare gli scarsi riscontri di mercato, bilanciati da buoni giudizi di critica. Secondo le ultime indiscrezioni, il device mostrerà uno schermo da 5,5 pollici con risoluzione Quad HD e bordo curvo da entrambi i lati. In dotazione una fotocamera posteriore con doppio sensore e stabilizzazione ottica, resistenza all’acqua e 8 GB di RAM. Il prossimo smartphone top di punta a vedere la luce sarà però il Huawei P10.

L’appuntamento è al Mobile World Congress di Barcellona 2017, il tradizionale appuntamento con le novità nel mondo dell’elettronica di consumo, in calendario dal 27 febbraio al 2 marzo. Display da 5,5 pollici dual-edge con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel, il terminale cinese sarebbe spinto dal chip SoC Kirin 960 con CPU octa-core a 2,3 GHZ, GPU MP8 Mali-G71 accompagnato da 4 o 6 GB di RAM e 64, 128 o 256 GB di storage, espandibile via microSD. Dalla sua ci sarebbero anche il sensore per la lettura delle impronte digitali sullo schermo, la ricarica senza fili, una fotocamera posteriore con doppio sensore da 12 megapixel, una videocamera anteriore da 8 megapixel, l’interfaccia EMUI 5.0. Non mancheranno la variante Plus e la versione economica Huawei P10 Lite.

Il nuovo iPhone dovrebbe essere il primo ad avere schermo curvo Oled e una nuova funzione touch collegata alla curvatura. Tra le novità che lo caratterizzeranno ci sarà una maggiore resistenza agli urti e all’acqua. Sarà l’ultimo di questo poker a vedere la luce.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi