Quello di Samsung è un vero super tablet con Windows 10. A differenza dell’iPad Pro, il Galaxy Pro S non è solo un tablet, ma un vero e proprio PC perché ha già caricato un sistema operativo completo che gli consente di installare tutte le normali applicazioni con le quali siamo abituati a lavorare quotidianamente. Un 2-in-1, quindi, in grado di offrire la stessa mobilità di un tablet senza scendere a compromessi dal punto di vista delle performance e della produttività. È dotato di un display da 12 pollici super Amoled touchscreen e di una configurazione hardware che comprende un processore Intel Core M da 2,2 GHz, affiancata da 4 GB di RAM e 128 GB di memoria su SSD.

La multinazionale sudcoreana ha fatto davvero le cose in grande da ogni punto di vista. Con un peso inferiore ai 700 grammi e uno spessore di soli 6,3 millimetri è uno dei dispositivi più portatili nella sua categoria. La batteria offre un’autonomia superiore alle 10 ore. La cover in dotazione lo protegge senza intaccarne l’eleganza e anche dal punto di vista della connettività non si fa mancare nulla. Ha il GPS, una doppia fotocamera con sensore da 5 megapixel, l’accelerometro e la nuova interfaccia USB 3.1. Gli manca solo il pennino, ma in compenso è disponibile anche in versione con scheda SIM per navigare con la rete cellulare Da 1.200 euro.

L’Aspire R13 di Acer è un notebook ibrido 2-in-1 che si discosta dai concorrenti per l’originale soluzione di rotazione dello schermo che permette di trasformarlo in un tablet, disporlo in modalità stand o a tenda, e anche di inclinarlo di vari gradi sopra alla tastiera. Rispetto alla soluzione adottata dall’Aspire R14, Acer ha affinato design rendendolo più moderno e piacevole. I sostegni laterali sono più sottili ed esteticamente validi, così come la base. Nel complesso, la soluzione appare più elegante. Previste diverse configurazioni, con CPU Intel i3, i5 ed i7 di sesta generazione, RAM compresa tra 4 e 8 GB, storage SSD che vanno da 128 a 512 GB. I prezzi partono da 929 euro.

Si resta nel frattempo in attesa dell’arrivo anche sugli scaffali italiani del Surface Book, il primo notebook equipaggiato con il nuovo sistema operativo Windows 10 a firma natralmente Microsoft. Si tratta di un vero top di gamma con quel display touchscreen removibile da 13,5 pollici con risoluzione pari a 3.000 × 2.000 pixel. Al suo interno troviamo i preformanti processori Intel Skylake affiancati da RAM fino a 16 GB e dischi SSD fino a 512 GB con scheda grafica Nvidia GeForce. Solo per chi è amante o ha bisogno di alte prestazioni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome