Le risposte più aggressive ad Apple arrivano dalla Cina



Le attenzioni sono sempre più concentrate sull’iPhone 7, prossima generazione dello smartphone di Apple che sarà messa a scaffale in autunno, soprattutto alla luce del rilascio delle prime informazioni ufficiali, con tanto di prima beta per sviluppatori, del nuovo sistema operativo iOS 10. Ma come dimostrato dagli ultimi dati di vendita dell’attuale top di gamma iPhone 6S, le vendite sono in calo anche per via di una concorrenza sempre più attrezzata e credibili. E le risposte più convincenti stanno arrivando dalla Cina con la produzione di device di alta fascia e a prezzo più contenuto. La stessa Huawei, che ha da poco lanciato sul mercato il performante P9, non ha nascosto la sua ambizione di diventare leader del settore nel giro di un paio d’anni.

La stretta attualità passa però dal nuovo OnePlus 3, smartphone di punta della multinazionale sudcoreana con corpo unibody, dimensioni pari a 152,7 x 74,7 x 7,35 mm e 158 grammi di peso complessivo. Dal punto di vista tecnico, il OnePlus 3 esibisce un display da 5,5 pollici di tipo Amoled con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel. A spingerlo ci pensa il chip Qualcomm Snapdragon 820 con GPU Adreno 530 e 6 GB di RAM di tipo LPDDR4. Al suo interno troviamo uno storage da 64 GB UFS 2.0. Nella parte posteriore è presente una fotocamera con sensore da 16 megapixel Sony IMX298, con OIS ed EIS, PDAF, f/2.0 e in grado di registrare video in 4K. In quella frontale c’è invece una videocamera da 8 megapixel Sony IMX179, f/2.0, EIS.

Se il comparto connettività si compone di dual nano SIM LTE Cat.6, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2, NFC, GPS, USB 2.0 Type-C, la batteria è da 3.000 mAh, non removibile, con tecnologia Dash Charge, in grado di assicurare una carica di oltre il 60% in 30 minuti. La versione del sistema operativo è Android 6.0.1 Marshmallow con OxygenOS. Il costo per il mercato italiano è di 399 euro.

Da parte sua, il P9 di Huawei mostra uno scherno da 5,2 pollici di tipo IPS LCD con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel a 423 ppi. A bordo troviamo il performante processore HiSilicon Kirin 955 quad-core a 2.5 GHz Cortex-A72 + quad-core a 1.8 GHz Cortex-A53 con GPU Mali-T880 MP4, 3 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibili tramite microSD fino a 128 GB. Il suo punto di forza sta nell’alleanza con Leica, storico marchio della fotografia.

Ecco allora che nella parte posteriore troviamo una dual camera da 12 megapixel, capace di migliorare il contrasto e di garantire una raccolta della luce il 90% maggiore del Samsung Galaxy S7 e del 200% in più di un iPhone. Il doppio sensore, uno dei quali in bianco e nero, si accompagna a funzioni evolute come la possibilità di passare al controllo manuale di tipo professionale. C’è anche l’emulazione del bianco e nero Leica e al momento dello scatto si sente il suono dell’otturatore. La versione base del P9 di Huawei ha un prezzo di 599 euro (749 euro per il Plus). Su Amazon è acquistabile con un robusto sconto ovvero a 433 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 18 Media: 3.1]

NESSUN COMMENTO

Rispondi