La sfida tra le due multinazionali asiatiche Huawei e Samsung non si consuma solo a colpi di innovazione e di smartphone top di gamma, dal Huawei P9 al Samsung Galaxy S7 passando per le versioni Huawei P8 Lite e Samsung Galaxy S6 mini (due tra i device più ricercati sul mercato italiano). La sudcoreana Samsung ha infatti deciso di citare in giudizio il gruppo cinese Huawei, uno dei principali produttori globali di smartphone, con l’accusa di violazione di sei brevetti. Samsung, che ha depositato diverse cause presso il tribunale di Pechino, ha denunciato una violazione dei diritti di proprietà intellettuale per alcuni modelli di smartphone con un danno stimato nell’ordine di 20 milioni di euro. Due mesi fa era stata Huawei a intentare causa contro il colosso coreano.

Più nel dettaglio, Samsung ha puntato l’indice contro l’Honor Mate 8 e in generale contro la gamma Honor. E la stessa società di Seul fa sapere che “nonostante i nostri migliori sforzi di risolvere la questione amichevolmente, è stato necessario ricorrere a un’azione legale per difendere la nostra proprietà intellettuale“. La cifra chiesta come risarcimento danni (le contestazioni sono a vario titolo relative a brevetti sulle immagini digitali, sugli stessi smartphone e le tecnologia per le comunicazioni mobile), è precisamente pari a 80,5 milioni di yuan. In precedenza era stata la stessa Huawei a portare Samsung davanti a un giudice per accuse simili: violazione di una decina brevetti sulle reti mobile di quarta generazione.

Dati di mercato alla mano, Huawei è al terzo posto tra i produttori di smartphone, alle spalle di Apple e Samsung. L’ambizione della società cinese è di guadagnare posizioni nel giro di pochi anni. E alla luce dell’andamento delle vendite dell’attuale device di punta, il Huawei P9, la strada imboccata è quella giusta. Display da 5,2 pollici di tipo IPS LCD con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel a 423 ppi, a bordo del top di gamma troviamo il performante processore HiSilicon Kirin 955 quad-core a 2.5 GHz Cortex-A72 + quad-core a 1.8 GHz Cortex-A53 con GPU Mali-T880 MP4, 3 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibili tramite microSD fino a 128 GB.

Punto di distinzione è la dual camera da 12 megapixel a firma Leica, in grado di migliorare il contrasto e di garantire una raccolta della luce il 90% maggiore del Samsung Galaxy S7 e del 200% in più di un iPhone. Il doppio sensore si accompagna a funzioni avanzate come la possibilità di passare al controllo manuale di tipo professionale. La versione base costa 599 euro (749 euro per la variante Plus).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 35 Media: 3.8]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome