Per la Consumer Edition servono 899 euro



Al via in Italia le preordinazioni del visore HTC Vive in Italia per la realtà virtuale aumentata. Se le operazioni sono iniziate proprio adesso, per l’invio a casa occorre attendere il 5 aprile, primo giorno di posizione. Comunicato anche il prezzo ufficiale del dispositivo sviluppato in collaborazione con Valve e presentato al grande pubblicato in occasione dell’ultima edizione del Mobile World Congress di Barcellona, che è di 899 euro. Si tratta, come prevedibile, di un impegno di sepsa non per tutte le tasche, che tiene conto di una tecnologia in rampa di lancio e ancora in fase di evoluzione e sviluppo.

Come spiegato dal produttore, quella con HTC Vive si tratta di un’esperienza completa che può fare riferimento anche anche su controller wireless, sensori di posizione per la stanza un casco con telecamera incorporata, oltre a tre titoli già annunciati. Si tratta di Tilt Brush di Google, in cui, come spiegato dalla multinazionale taiwanese, diventa possibile cimentarsi con l’arte del disegnare in uno spazio in 3D con la realtà virtuale, dando così seguito alla propria creatività e alla propria fantasia con pennelli tridimensionali, stelle, luci e e fiamme. In buona sostanza la stessa stanza è una tela su cui dipingere.

Poi c’è Job Simulator The 2050 Archives di Owlchemy Labs. Qui l’utente è proiettato in un futuro in cuo i robot hanno sostituito gli esseri umani in ogni attività di produzione. Infine, ecco Fantastic Contraption di Northway Games. Anche in questo caso, gli sviluppatori hanno dato il meglio di sé. Il compito è costruire una grande macchina per vederla muoversi nel mondo mentre si cammina su un’isola galleggiante nel cielo. Tre le app incluse c’è Vive Phone Services, fondamentale per continuare a ricevere e rispondere alle chiamate in arrivo, leggere messaggi, rispondere e controllare l’agenda degli appuntamenti attraverso il casco. La realtà ibrida di Vive Phone Services, stando alle intenzioni di HTC, è pensata sia per i consumatori sia per il business.

Secondo Cher Wang, presidentessa e amministratore delegato di HTC, “fin dall’annuncio di Vive l’anno scorso, abbiamo lavorato instancabilmente con Valve per proporre la migliore esperienza VR sul mercato, abbiamo vinto diversi premi e ricevuto lodi dai media, dai consumatori e dall’industria. Con la Consumer Edition di Vive possiamo finalmente realizzare il nostro desiderio; portarlo nelle abitazioni per far sperimentare alle persone la portata dell’immersione in una realtà virtuale che accende l’immaginazione e cambia radicalmente il modo di vedere il mondo”.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 4.5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi