Per la versione base del nuovo cellulare Android servono 759 euro

Uno smartphone interamente progettato da Google, l’altoparlante casalingo con l’assistente vocale e un visore avanzato per la realtà virtuale a un costo affrontabile. La società di Mountain View ha calato le sue carte per competere con i concorrenti che già avevano prodotti simili, in particolare Apple per gli smartphone e Amazon per l’altoparlante connesso a Internet. Due le versioni dello smartphone Pixel con preordini già possibili in cinque Paesi, Stati Uniti, Canada, Australia, Germania e Regno Unito, per portarsi a casa i modelli di colore nero, blu e argento. In merito ai prezzi in Italia, per il Google Pixel occorrono 759 euro per la versione con 32 GB di storage e 869 euro per quella con 128 GB di storage. Per il Google Pixel XL servono 899 euro per la versione da 32 GB e 1.009 euro per quella da 128 GB.

Si tratta del primo telefono Android ad avere un assistente vocale, avrà la capacità di scattare ottime fotografie, secondo la presentazione, e un collegamento a Google Cloud per avere spazio quasi infinito. Tra le principali novità c’è l’equipaggiamento con il nuovo aggiornamento di sistema operativo Android 7.1 Nougat con aggiornamenti di sicurezza per 3 anni e di sistema per 2 anni che, nella release per i due nuovi Pixel, implementa nuove funzioni. Dal punto di vista tecnico, il Google Pixel (dimensioni pari a 143,8 x 69,5 x 7,3 mm per un mese complessivo di 143 grammi) esibisce un display Amoled da 5 pollici (5,5 pollici per la variante XL) con risoluzione FHD/QHD e vetro Gorilla Glass 4 2.5D.

A spingerlo ci pensa il processore SoC Qualcomm Snapdragon 821 quad core con 4 GB di RAM e da 32 o 128 GB, non espandibile, di storage. In dote ci sono una fotocamera posteriore Sony IMX378 da 12 megapixel con flash LED, f/2.0 e messa a fuoco laser; una videocamera frontale da 8 megapixel; batteria da 2.770 mAh (3.450 mAh per il Pixel XL) con ricarica rapida. La società di Mountain View assicura che bastano 15 minuti per 7 ore di autonomia. Il comparto connettività si compone di Bluetooth 4.2, LTE, Wi-Fi, NFC, A-GPS e GLONASS. A bordo trovano spazio anche porte USB 3.0 Type-C e jack audio da 3,5 mm; sensori di impronte digitali, accelerometro, magnetometro, luce ambientale, prossimità, pressione, giroscopio, hub e hall; speaker mono posizionato sulla cornice inferiore.

E ancora: tre microfoni, due anteriori e uno posteriore; certificazione IP53 sulla resistenza a polvere e spruzzi d’acqua. A chiudere il pacchetto delle novità in casa Google, si segnalano l’assistente vocale per la casa si chiama invece Home e con cui scegliere canzoni da YouTube, fare ricerche su Google, gestire apparecchi domestici; e il visore per la realtà virtuale Daydream View. «È il momento giusto per essere coinvolti nel business dell’hardware e del software – ha argomentato Rick Osterloch, vicedirettore per l’hardware del gruppo – e siamo soltanto all’inizio».

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi