I prezzi sono sensibilmente più elevati

I nuovi cellulari Android di Google, Pixel e Pixel XL, sono diventati realtà e la fase delle preordinazioni è già iniziata. Peccato solo che non sia subito coinvolto il mercato italiano. A essere in prima linea sono Stati Uniti, Canada, Australia e, in Europa, Germania e Regno Unito. Inutile girarci attorno: se c’è un aspetto che balza subito all’occhio è quello degli elevati prezzi di listino, a livello degli altri smartphone top di gamma, iPhone inclusi. Sono insomma terminati i tempi in cui i terminali della gamma Nexus (il Nexus 5 su tutti) rappresentavano il miglior compromesso tra costi contenuti e prestazioni elevate.

Per il Google Pixel occorrono 759 euro per la versione con 32 GB di storage e 869 euro per quella con 128 GB di storage. Per il Google Pixel XL servono 899 euro per la versione da 32 GB e 1.009 euro per quella da 128 GB. Inevitabile allora che sia già corsa alla ricerca di offerte o sconti. Al di là dell’oceano si sono già mossi. Best Buy, ad esempio, donerà una carta regalo da 100 dollari e il Google Chromecast a chi farà proprio uno dei due Pixel con il preorder. Considerando che l’unico carrier negli Stati Uniti che offrirà il nuovo telefono di Google è Verizon, non sono per ora attese grandi promozioni, eppure chi acquista adesso uno dei due cellulari si porterà a casa anche il visore per la realtà virtuale Daydream View.

E in Italia? Ci sono una buona e una cattiva notizia. La buona è che mai come quest’anno si vocifera di possibili accordi con gli operatori telefonici Vodafone, 3 Italia, Tim e Wind, anche perché, sia in riferimento al Google Pixel sia al Pixel XL, i costi sono maggiori. La seconda è del possibile slittamento della messa a scaffale solo il prossimo anno. Tuttavia, ciò non esclude l’opzione di acquisto in un mercato estero. Dal punto di vista tecnico, il Google Pixel mostra uno schermo Amoled da 5 pollici (5,5 pollici per il Pixel XL) con risoluzione FHD/QHD e vetro Gorilla Glass 4 2.5D. A spingerlo ci pensa il processore SoC Qualcomm Snapdragon 821 quad core con 4 GB di RAM e da 32 o 128 GB, non espandibile, di storage.

In dote ci sono una fotocamera posteriore Sony IMX378 da 12 megapixel con flash LED, f/2.0 e messa a fuoco laser; una videocamera frontale da 8 megapixel; batteria da 2.770 mAh (3.450 mAh per il Pixel XL) con ricarica rapida. La società di Mountain View assicura che bastano 15 minuti per 7 ore di autonomia. Il comparto connettività si compone di Bluetooth 4.2, LTE, Wi-Fi, NFC, A-GPS e GLONASS. A bordo trovano spazio anche porte USB 3.0 Type-C e jack audio da 3,5 mm; sensori di impronte digitali, accelerometro, magnetometro, luce ambientale, prossimità, pressione, giroscopio, hub e hall; speaker mono posizionato sulla cornice inferiore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 7 Media: 2.9]

NESSUN COMMENTO

Rispondi