Funzioni esclusive, come la possibilità di interagire con i contenuti delle Live Tile, notifiche e soprattutto Windows Hello per l’app ufficiale lanciata da Dropbox



Le Universal App, ossia quelle applicazioni ottimizzate per smartphone, tablet e PC Microsoft ha proposto insieme al rilascio di Windows 10, concorrono ad ampliare sempre più il numero di software house che scelgono di ricorrervi per arrivare a nuovi utenti, per semplificare l’esperienza d’uso e per permettere di disporre di tutte le funzionalità di un sistema operativo completo anche su dispositivo mobile. È questo il caso di Dropbox, che approfittando della propria collaborazione con la casa di Redmond, iniziata già nel 2014, ha rilasciato la sua nuova app ufficiale.

DROPBOX E WINDOWS 10 – Anche se la precedenti app dell’azienda californiana erano già compatibili sia con Windows 8.1 che con lo stesso Windows 10, quest’ultimo aggiornamento mette a disposizione alcune funzioni esclusive, come la possibilità di interagire con i contenuti delle Live Tile, le notifiche e soprattutto Windows Hello, il sistema di autenticazione che permette, ai computer dotati di una speciale webcam, di accedere ai contenuti sfruttando le impronte digitali o il riconoscimento facciale. Questa nuovissima app supporta addirittura una funzionalità estremamente avanzata come il riconoscimento dell’iride. Dal punto di vista dell’interfaccia grafica, spostare i file da Windows 10 a Dropbox è estremamente semplice, mediante un sistema drag and drop. Oltre a ciò è possibile personalizzare al massimo i propri contenuti, grazie alla possibilità di aggiungere note o appunti ai file caricati, inoltre è possibile cercarli con un semplice click grazie con l’aiuto delle maschere di ricerca.

Dropbox continua a mantenere alta, anche in Windows 10, l’attenzione per la condivisione libera dei contenuti per mezzo di notifiche che rendono esplicito l’attimo in cui si riceve un invito al download di un file o di una cartella condivisa con un altro utente. Anche questa funzione, come tutte le altre messe a disposizione dall’app, sono utilizzabili sia su smartphone che su tablet anche se a un esame più attento si rivelano ottimizzate in modo particolare per i secondi, probabilmente per agevolare gli utenti di Surface Pro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi