Fine supporto di WhatsApp sugli iPhone più vecchi così come sui cellulari Android e sui BlackBerry e Nokia più datati. Più esattamente il semaforo rosso all’utilizzo del software di messaggistica istantanea è per i device che girano con Symbian S60, Windows Phone 7, BlackBerry OS, BlackBerry 10 e Nokia S40. Un colpo di spugna che si aggiunge alla fine compatibilità con gli iPhone basati su iOS 6 (e versioni precedenti), sugli smartphone equipaggiati con Android 2.1 Eclair e Android 2.2 Froyo. Ad annunciarlo è stata la stessa società, spiegando appunto che le novità saranno introdotte con un update di prossima pubblicazione e scaricabile e installabile da tutti. Una mossa ritenuta necessaria perché i software coinvolti “non offrono le caratteristiche di cui abbiamo bisogno per espandere le funzionalità dell’app in futuro”.

Come usare WhatsApp senza numero

Ma è possibile usare WhatsApp senza numero ovvero senza una SIM? La risposta è affermativa. Ma ad esempio, come fare a utilizzare WhatsApp su un tablet Android e più specificatamente su un iPad? Il punto di partenza è proprio la SIM, purché il numero non sia mai stato impiegato per l’attivazione di un account WhatsApp. A quel punto occorre scaricare l’app sulla tavoletta multimediale. Quindi seguire le indicazioni e, al momento della richiesta del numero di telefono, scrivere quello della SIM messa da parte e inserita in un altro terminale. Viene ricevuto un messaggio con un codice da digitare: basta ricopiarlo, scegliere un nome e una immagine per il profilo personale ed è tutto pronto

Potrebbe verificarsi qualche problema, come la comparsa di un messaggio di errore. Ma basta un tap su Chiamami, rispondere e scrivere il codice di verifica indicato vocalmente e il servizio viene regolarmente ripristinato. Nel caso dell’iPad, per cui occorre in prima battuta sbloccarlo attraverso il jailbreak, quindi installare un tweak e quindi estrarre il pacchetto .ipa di WhatsApp da un iPhone associato al proprio ID Apple. In aggiunta si fa presente come WhatsApp sia utilizzabile anche su computer. Basta avviare il software, cliccare sul tasto menu, collegarsi a WhatsApp Web, scansionare con la fotocamera il codice QR sul sito ufficiale e iniziare a scambiare messaggi e condividere foto e video.

Anche in questo caso potrebbe sorgere qualche complicazione: se non compare il tasto menu, il suggerimento è di rimuovere e aggiornare l’app all’ultima versione. Il client web è comunque solo un’estensione del telefono ovvero il programma di navigazione riporta le conversazioni e i messaggi che rimangono comunque memorizzati sullo smartphone.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome