Sono già partiti in Sicilia e Basilicata i tradizionali saldi invernali di inizio anno e, ancor più che negli scorsi anni, il comparto online sta facendo registrare un maggior tasso di interesse da parte degli utenti italiani. Sarà per i tanti sconti e le numerose offerte o anche per la soddisfacente esperienza con il Black Friday e il Cyber Monday, ma i saldi conquistano e colonizzano il web. O forse è vero anche il contrario. A ogni modo, oggi tocca alla Valle d’Aosta e da giovedì 5 gennaio 2017 i supersconti prendono il via in tutto il resto d’Italia, comprese le grandi città Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna, Napoli, Genova.

E per chi è solito fare acquisti sul web? Amazon sta proponendo sconti su scarpe e borse anche di marca, come Timberland, Superga, New Balance, Camper, Crocs, Havaianas. Il sito ePrice è una continua miniera di continui sconti con cellulari e tablet proposti con interessanti riduzioni di prezzo rispetto al costo iniziale. Da Feltrinelli, per acquisti online superiori una soglia minima, la consegna è gratuita. Sconti e promozioni sul catalogo Mondadori nelle categorie narrativa, saggistica, biografie, umorismo, classici, tascabili. E poi c’è eBay dove acquistare e buon prezzo e vendere eventuali regali doppi. In tanti hanno aspettato questo momento per fare acquisti: secondo le stime del Codacons, quasi una famiglia su due (il 45%) ne approfitterà, ma in modo diverso rispetto a un tempo.

Sembrano infatti finite le lunghe passeggiate tra le vetrine, pronti a farsi ammaliare da quella più affascinante. Gli italiani hanno intenzione di fare acquisti ben mirati, comprando soltanto ciò che serve davvero, tanto che in base alle previsioni il budget scenderà del 5% rispetto allo scorso anno, fermandosi a 175 euro a famiglia. Una stima inferiore a quella effettuata dall’Adoc, che parla di 250 euro e che sottolinea che il 25% dei consumatori sceglierà di acquistare online.

Ancora più generoso il pronostico di spesa offerto dalla Confcommercio che arriva a 344 euro a famiglia, soprattutto per l’acquisto di abbigliamento, calzature e accessori per un valore complessivo di 5,3 miliardi di euro, mentre la Confesercenti stima in 337 euro il budget per ognuno dei 14,6 milioni di nuclei familiari che si preparano a fare acquisti per circa 5 miliardi. Una situazione poco chiara. Vedremo presto quale sarà la reazione degli italiani. Per l’Osservatorio Findomestic tre italiani su quattro posticipano gli acquisti al periodo dei saldi e solo uno su cinque ha deciso di ritardare gli acquisti di Natale. Abbigliamento 91% e calzature 69 sono le voci principali di spesa. Il 53% degli italiani pensa di destinare agli acquisti dei saldi tra 100 e 300 euro, un altro 25% spenderà di più, mentre il 17% di meno.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 3.7]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome