Vodafone è il primo operatore a supportare qualsiasi carta di pagamento con l'app



Effettuare pagamenti contactless tramite iPhone e smartphone Android in negozi, ristoranti e altre attività commerciali. L’ultimo in ordine di tempo a consentire questa possibilità è Vodafone che ha stretto un accordo con PayPal. L’operatore è il primo a supportare qualsiasi carta di pagamento con l’app. Ma non si tratta dell’unica soluzione.

Satispay

Satispay sbarca sui Pos Ingenico, grazie all’intesa che permette di dialogare via cellulare con i terminali degli 83mila negozi clienti del Credito Cooperativo mediante i canali di Iccrea Banca. Anche per queste transazioni Satispay mantiene la stessa formula di commissioni: gratuite fino a 10 euro, poi 20 cent a carico dell’esercente.

Vodafone Paypal

Da questa settimana anche nel nostro Paese è possibile pagare via Paypal nei negozi grazie all’app Vodafone Pay, sui 500mila Pos che supportano Nfc in Italia. È frutto di un accordo tra le due aziende. Vodafone è anche il solo operatore a supportare pagamenti Nfc con tutte le banche. li utenti PayPal oggi possono collegare il proprio account PayPal a Vodafone Pay e pagare beni e servizi attraverso tutti i POS Visa contactless presenti nel territorio nazionale, e nei milioni POS contactless che accettano carte Visa a livello mondiale, tenendo semplicemente il proprio smartphone vicino al terminale di pagamento.

Jiffy

Gli utenti delle 23 banche con app basate su Jiffy possono pagare anche negli esercenti tramite il servizio peer to peer. Tre le modalità: geolocalizzazione, ricerca dell’insegna o lettura del Qr Code nei negozi (a breve anche su Pos Ingenico). Al momento solo Milano e Bergamo con gli esercenti Ubi Banca. Il beneficiario che non vuole registrarsi a Jiffy può comunque ricevere il pagamento comunicando il proprio Iban alla banca del mittente. Alcune banche hanno appositamente predisposto una sezione dell’App dedicata a raccogliere i dati essenziali, come appunto l’Iban, di chi non vuole aderire a Jiffy.

PayPal Mobile

Si tratta di un’app scaricabile sullo smartphone che consente di accedere con il proprio cellulare ad alcune delle funzioni tipiche di questo servizio di pagamento. La prima cosa da fare è attivare un account PayPal, se non lo si ha già: ricordiamo che questo servizio funziona come un wallet, quindi al proprio account si possono associare le carte di pagamento o si può collegare direttamente al conto corrente, e successivamente si potranno fare pagamenti senza dover inserire i dati identificativi delle carte e del conto. Successivamente si deve attivare il servizio PayPal Mobile, inserendo il proprio numero di cellulare e creando un Pin per il servizio. Si riceverà un codice di conferma via sms che dovrà essere inserito nel computer per abilitare automaticamente il cellulare. A quel punto sarà possibile controllare il saldo, inviare e ricevere denaro anche da smartphone.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 11 Media: 3.2]

NESSUN COMMENTO

Rispondi