La navigazione da smartphone e tablet continua a superare quella da PC

Sono tanti gli spunti interessanti che fornisce Audiweb sugli utenti italiani che utilizzano Internet. In prima battuta quasi uno su due si collega almeno una volta al mese. Più precisamente sono risultati online 28,4 milioni di utenti unici, online complessivamente per 50 ore e 22 minuti per persona. Il pubblico di Internet in Italia non cresce e il tetto di 30 milioni di utenti continua a non essere sfondato. Tuttavia è in costante crescita la consultazione da dispositivi mobile, smartphone e tablet. Anzi, ha definitivamente superato quella da desktop PC. Nel dettaglio sono stati 19,2 milioni di italiani dai 2 anni online nel giorno medio da device mobile e 9,9 milioni da PC.

C’è poi da segnalare come i portali più utilizzati sono i motori di ricerca (sottocategorie Search e General Interest Portals & Communities) e le piattaforme di social network (Member Communities). A seguire ci sono i siti di software, tool e servizi web (Software Manufacturers e Internet Tools – Web Services), quelli dedicati ai contenuti video, alla gestione di email, agli acquisti online (Mass Merchandiser) e infine i siti di news e informazione generalista (Current Event & Global News). Rispetto al passato è in costante crescita il tempo trascorso con le chat da mobile, con la messaggistica istantanea e con i giochi online.

È sufficiente tirare in ballo un digital divide ancora troppo pronunciato ovvero ritardi infrastrutturali mai colmati o ci sono altri ragioni per spiegare questa situazione di stallo? C’è un problema di qualità dell’offerta? O c’è un pubblico svogliato e superficiale che non ama andare al di là dei social network? C’è da tenere presente che i numeri andrebbero depurati da operazioni come il pagamento delle bollette tramite home banking per avere un’idea più precisa e veritiera sulla sua diffusione in Italia.

Appare interessante la definizione del profilo dell’utente medio. In base ai dati rilevati nel mese di luglio il tempo speso online nel giorno medio supera le due ore, ma con importanti distinzioni. In particolare, i 18-24enni e i 25-34enni hanno dedicato alla navigazione da tutti i device rilevati rispettivamente, 2 ore e 26 minuti i primi e 2 ore e 31 minuti la seconda fascia, prediligendo la fruizione da mobile che registra circa 2 ore e 15 minuti. Le donne continuano a dedicare più tempo all’online nel giorno medio. In particolare, in questo mese estivo, hanno trascorso online dai device rilevati circa 2 ore e 16 minuti in media per persona, dedicando 2 ore alla fruizione da device mobili e superando ancora il consumo registrato dagli uomini (1 ora e 55 minuti dai device rilevati e 1 ora e 36 minuti da mobile).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

NESSUN COMMENTO

Rispondi