L’aggiornamento Anniversary Update di Windows 10 ha fatto il suo ingresso nel mondo dei software ed è già gratuitamente scaricabile sui PC già equipaggiati con la major release di Microsoft. Come abbiamo visto, le novità introdotte sono tante e prima di procedere a download e all’installazione, è sempre consigliabile eseguire un backup dei dati più importanti. Ad esempio una buona idea è copiare tutti i contatti, le mail e i documenti sul cloud: Onedrive di Microsoft è perfetto, ma anche Google è affidabile è comunque semplice da usare.

Nuove faccine. Micorosft ha aggiunto un nuovo set di emoticons per personalizzare i messaggi. Queste nuove emoji sono più dettagliate e più espressive. Supportano inoltre la possibilità di avere differenti toni per la pelle in modo da adattarsi alle differenti etnie.

Ripristino app. Se un’applicazione ha smesso di funzionare correttamente adesso è possibile ripristinarla facilmente. Per farlo andare in Impostazioni -> Sitema -> App e funzionalità, cliccare sull’app che presenta problemi e selezionare Opzioni avanzate. Non resta che cliccare su Reimposta per ripristinarla allo stato iniziale. Andando poi in Impostazioni -> Sistema -> Archiviazione e cliccando su Questo PC è disponibile la nuova sezione File temporanei che consente di cancellare i file delle precedenti versioni di Windows.

Rispondere alle chiamate. Proprio come avviene sui Mac, è possibile rispondere alla chiamate ricevute sullo smartphone direttamente sul PC con Windows 10.

Sicurezza. Nella sezione Aggiornamento e sicurezza è presente il campo Attivazione che permette di conoscere informazioni dettagliate su come il sistema operativo è stato attivato sul computer. Nella sezione per sviluppatori, invece, sono state introdotte alcune nuove impostazioni come Enable Device Portal che consente invece di abilitare la diagnostica remota via Rete.

SMS da computer. La nuova versione dell’app Messaggi include nelle Impostazioni la funzione Messaging everywhere che permette di ricevere e inviare messaggi di testo dallo smartphone direttamente in Windows 10.

Windows Defender. Il tool integrato in Windows per la protezione contro i malware per funzionare nelle versioni precedenti si doveva essere online. Microsoft ha adesso introdotto una modalità offline per renderlo più efficace e consentire la scansione del PC all’avvio nel caso si sospettasse la presenza di qualche file nocivo. Per usarlo andare in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Defender. Scorrere la pagina fino a trovare Windows Defender Offline e cliccare su Analisi Offline. Il computer viene riavviato per eseguire la scansione del sistema e rilevare la presenza o meno di malware.

Windows Update. Andando in Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza nel panello Windows Update è adesso presente il link Update history che consente di visualizzare gli aggiornamenti installati senza passare dalle Opzioni avanzate. Ed è stata inoltre migliorata la modalità con cui vengono eseguiti gli aggiornamenti delle build, con una nuova finestra che informa sullo stato di avanzamento. Cliccando invece sul linl Change active hours, presente sempre in Windows update, è possibile settare le ore in cui viene utilizzato il computer in moda da prevenire che Windows scarichi e installi aggiornamenti durante questo periodo ovvero mentre si sta lavorando al PC. Niente più rallentamenti, insomma, mentre si stra lavorando o messaggi indesiderati che ci informano che è disponibile un upgrade.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome