È 14327 il numero della nuova build relativa all’aggiornamento di sistema operativo Windows 10 Mobile. Quali le novità e i miglioramenti più significativi? E cosa cambia nell’esperienza d’uso? Due premesse sono d’obbligo: si tratta di cambiamenti e nuove funzioni che nella maggior parte dei casi sono in versione beta. Di conseguenza sono da mettere in conto imperfezioni o qualche bug di troppo. In seconda battuta, il software è riservato agli iscritti al programma Windows Insider che hanno optato per Fast Ring.

A ogni modo, la principale novità da registrare con questo nuovo aggiornamento è l’introduzione del servizio Messaging Everywhere con cui sincronizzare i messaggi di testo tra lo smartphone su cui sono stati ricevuti e i terminali Windows 10 con lo stesso account Microsoft. Si tratta quindi dell’ennesimo punto di saldatura tra l’ecosistema mobile e l’ambiente desktop su cui Microsoft scommette per il futuro. Per l’attivazione della funzione occorre procedere manualmente attraverso la stessa app Messaggi, sia su Windows 10 Mobile sia su Windows 10. C’è però una conseguenza indiretta che l’implementazione di Messaging Everywhere porta con sé: l’eliminazione dell’integrazione tra Skype e l’app Messaggi.

La stessa multinazionale di Redmond suggerisce adesso di fare riferimento alla versione Skype per Windows Phone in attesa dello sviluppo e del successivo rilascio della nuova Universal App di Skype. Appena disponibile sarà naturalmente gratuitamente scaricabile e installabile sul Windows Store. Altro arricchimento introdotto dalla build 14327 di Windows 10 Mobile tira in ballo Cortana. Adesso l’assistente vocale parla anche lo spagnolo (messicano), il francese (canadese) e il portoghese (brasiliani).

Sul fronte della riparazione dei bug, si segnalano la correzione dei problemi relativo allo spazio e all’invio non funzionanti della tastiera, al download dei language pack, all’apertura delle app per Windows Phone 8, all’impossibilità di eliminare le emoji in una notifica interattiva, al tethering Bluetooth che non funzionava se il Bluetooth non era mai stato attivato.

In attesa della release finale, all’orizzonte inizia a intravedersi Windows 10 Anniversary Update, primo grande update del sistema operativo della società di casa Redmond. Atteso nell’estate 2016, sarà installabile anche sulla console da salotto Xbox One. Tra le novità annunciate in occasione della Build 2016, l’annuale raduno di Microsoft con i suoi sviluppatori, rientrano le rivisitazioni grafiche, il supporto di Windows Hello nel browser Edge, l’arrivo dele attese app di Facebook, Instagram e Messenger.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 32 Media: 3.9]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome