Quando si tratta di ascoltare musica in streaming, da PC, smartphone o tablet, la tendenza è quella di utilizzare i soliti servizi. Più per pigrizia ad andare alla ricerca di migliori alternative anziché di reale convenienza sia in termini di prezzo che di archivio di canzoni messo a disposizione. Eppure provando a uscir dalla solita cerchia ci si rende come le alternative possibili siano realmente tante, come Tidal, TimMusic, Tunein, Soundcloud.

Tidal

Tidal è il servizio di streaming musicale di Jay Z, rapper, imprenditore e produttore discografico statunitense. Ci offre oltre 25.000 brani ad alta qualità. Presentato al suo debutto nel 2015 come il servizio di streaming che rispetta i diritti degli artisti (paga di più i musicisti per la riproduzione dei brani), non consente di usare gratis nessuno dei suoi servizi. Possiamo abbonarci per 10 euro al mese e ascoltare la musica in formato AAC: un tipo di compressione che offre una qualità superiore a quella degli MP3, a 320 kbps di bitrate (unità di misura che indica il numero di informazioni contenute in un secondo di musica), oppure scegliere l’opzione HiFi a ben 20 euro al mese che offre musica non compressa in formato Lossless.

TimMusic

La piattaforma per la musica in streaming di Tim ci mette a disposizione un catalogo di oltre 25 milioni di brani che viene costantemente aggiornato e include numerosi artisti italiani. Se siamo clienti Tim (fisso, mobile o Adsl) ascoltiamo la musica in qualità Dolby Digital (320 Kbps) senza interruzioni pubblicitarie per 8 euro al mese. Tutti i nuovi clienti ottengono uno sconto per il primo mese e pagano solo 2 euro. Possiamo comporre le nostre playlist oppure scegliere tra quelle proposte dal servizio, in base al momento della giornata e persino al nostro umore. Non c’è una versione dell’app per il desktop ma possiamo sfruttare il servizio via web.

Tunein

Tunein permette di ascoltare più di 100 mila stazioni radio in diretta, spettacoli, trasmissioni e podcast. La versione Premium, tra le altre cose, ci dà accesso illimitato a 60.000 audiolibri, 16 programmi per l’apprendimento delle lingue e un’esperienza di ascolto priva di pubblicità. Possiamo anche creare la nostra radio personale per raggiungere un pubblico potenziale di 60 milioni di persone. Costa 9,99 dollari al mese, quindi circa 10,70 euro. A seconda dei nostri interessi possiamo scegliere radio musicali, dedicate allo sport, all’informazione o ai dibattiti. Funziona su dispositivi Windows 10, iOS, Android, Sonos, Xbox One, Roku e Samsung TV.

Soundcloud

Disponibile per i dispositivi basati su Android e iOS o via browser web, SoundCloud è compatibile anche con i sistemi audio Sonos. Amiamo cantare, suonare o fare il deejay? Possiamo pubblicare gratuitamente le nostre creazioni su SoundCloud per farci conoscere e conquistare fan appassionati di musica. La community di SoundCloud è molto attiva e raccoglie persone da tutto il mondo. L’anno scorso gli utenti attivi erano oltre 175 milioni da 200 paesi e le canzoni 110 milioni. Senza pagare possiamo caricare fino a 3 ore di file audio. L’account professionale costa 5 euro al mese e dà la possibilità di condividere ben 6 ore di brani, quello da 9 euro al mese non prevede limiti. L’ascolto è sempre gratuito.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome