Il Samsung Galaxy S7 è realtà, l’iPhone 7 lo sarà in autunno, ma la sfida tra i due smartphone top di gamma è già iniziata. Quale sarà il livello di innovazione sul quale si sfideranno? Samsung si riaffaccia sul mercato con un nuovo device solo parzialmente rivisto. Design e caratteristiche tecniche vanno nella scia del suo predecessore ovvero prevedono piccoli e significativi ritocchi, come il ritorno dello slot per aumentare lo storage, ma senza alcuno stravolgimento. E in fin dei conti anche l’iPhone 7 sarà simile: sarà più sottile, anche per il possibile addio al jack per le cuffie, più performante con il chip proprietario A10, ma difficilmente farà da spartiacque tra il prima il dopo.

Un capitolo a parte va riservato al sistema operativo Android 6.0 Marshmallow. La società di Seul continua a puntare sul software di Google e rimanda l’equipaggiamento dei suoi device di punta con le soluzioni proprietarie, come fa da sempre Apple con i suoi melafonini. Di conseguenza il livello di integrazione è inferiore. Tuttavia è inevitabile far notare come l’interfaccia software con il Samsung Galaxy S7 sia migliorata. Tra le novità si segnala Always-On Display ovvero la funzione che consente di visualizzare sulla schermata di blocco del telefono le informazioni scelte, dall’orario al calendario. E sulla variante Edge, caratterizzato dai bordi curvi, diventa ancora più congeniale e arricchente.

Per quanto riguarda i costi, i nuovi Samsung Galaxy S7 e Samsung Galaxy S7 Edge, realizzati nelle colorazioni nero, bianco, oro e argento, sono inizialmente proposti a cifre leggermente ridotte (10 euro di meno) rispetto a quelle che un anno fa hanno caratterizzato la commercializzazione della coppia di S6. Più precisamente sono ora rispettivamente richiesti 729 e 829 euro per le versioni con 32 GB di storage. Tuttavia, come il passato insegna, i costi degli smartphone Samsung sono destinati a scendere molto rapidamente. Ricordiamo che le prevendite sono iniziate oggi mentre per la vera e propria messa a scaffale occorre aspettare venerdì 11 marzo.

In merito all’iPhone 7, invece, il punto di partenza è naturalmente rappresentato dai prezzi di listino dell’iPhone 6S, disponibile nei colori grigio siderale, argento, oro e oro rosa. Per comprarlo servono 779 euro per il modello da 16 GB, 889 euro per quello da 64 GB, 999 euro per quello da 128 GB. Impegno di spesa più elevato per l’iPhone 6S Plus, la versione da 5,5 pollici: 889 euro per comprare la release da 16 GB, 999 euro per quella da 64 GB, 1.109 per quella da 128 GB. Anche in questo caso è da mettere in conto un progressivo calo dei costi, ma a un ritmo molto più lento. Se per il lancio sul mercato occorre aspettare il prossimo autunno, per le prime interessanti offerte e promozioni l’appuntamento è a fine anno, periodo tradizionalmente favorevole per la vendita di prodotti di elettronica di consumo.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 4 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome