Dai numeri non si scappa e quelle stesse cifre raccontano come per Apple l’iPhone 7 rappresenti un crocevia fondamentale. Stando ai risultati finanziari del terzo trimestre dell’anno fiscale 2016, i profitti della società di Cupertino sono scesi del 27% (a 7,8 miliardi di dollari) e il fatturato del 14,6% (a 42,36 miliardi di dollari). La ragione? Semplice a dirsi: gli iPhone non vendono più come nel passato. Sarà per una crisi economica che si avverte un po’ ovunque o sarà per l’incapacità di proporre prodotti realmente innovativi e non graduali upgrade dei modelli precedenti, ma gli acquisti di iPhone sono scesi a 40,4 milioni di unità. Eppure proprio lo smartphone con il logo della mela morsicata è il prodotto commercialmente di punta di Apple.

C’è anche una terza ragioni del calo di vendite di iPhone: la concorrenza che avanza. Non tutti, intendiamoci, poiché anche rivali storici come Samsung e HTC non viaggiano in ottime acque. Il competitor numero uno per Apple arriva dalla Cina, dove Huawei, attualmente al terzo posto tra i produttori di smartphone, intende scalare la classifica e diventare il leader di questo segmento di mercato. Le vendite dei modelli Huawei P9 e Huawei P8, oltre a quelle dei modelli più economici Huawei P9 Lite e Huawei P8 Lite vanno secondo apsettative e non è un caso che la riduzione più pronunciata di iPhone acquistati sia avvenuta nella regione della Grande Cina.

Le attenzioni sono adesso puntate sulla messa a scaffale in autunno, probabilmente a metà settembre, di iPhone 7. Un lancio le cui prime due settimane di vendite dovrebbero essere incluse nel trimestre ora in corso, il quarto fiscale per l’azienda. Stando a quanto trapelato, le intenzioni sono di proporre un prodotto in linea con l’attuale top di gamma iPhone 6S. Nessuna rivoluzione, dunque, ma solo una serie di aggiornamenti incrementali. Si va dunque verso un iPhone 7 con display da 4,7 pollici affiancato da una release più grande, l’iPhone 7 Plus, con schermo da 5,5 pollici. In generale è attesa una riduzione dello spessore mentre larghezza e altezza del device dovrebbero restare le stesse.

Qualcuno suggerisce il ritorno alla tecnologia touchscreen Glass on Glass con una versione migliorata del 3D Touch in sostituzione degli attuali display-in-Cell. A catena, questa comporterebbe l’introduzione di nuovi materiali per l’involucro esterno ed è qui che Apple potrebbe sfruttare queste innovazioni per rendere realmente impermeabile il nuovo iPhone. Per recuperare spazio nella struttura interna e rendere l’iPhone 7 più resistente all’acqua, è lecito credere che Apple possa realmente rimuovere l’ingresso per le cuffie. Se così fosse, gli auricolari con cavo potrebbero essere connessi direttamente alla porta Lightning mentre quelli wireless continueranno a sfruttare la connessione Bluetooth.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 30 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome