Le soluzioni offerte da Cydia



A pochi giorni dalla presentazione dell’anteprima del nuovo sistema operativo iOS 10 per iPhone e iPad, la situazione aggiornata riferisce come non sia pronto il jailbreak del precedente aggiornamento iOS 9.3, così come per i successivi update correttivi iOS 9.3.1 e iOS 9.3.2 e al pari dei vari iOS 8.4.1, iOS 9.2, iOS 9.2.1, tutti compatibili con iPhone SE, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Pro da 12,9 e da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione. Il jailbreak è la procedura che permette di sbloccare un dispositivo Apple per poter installare tweak e app non presenti sullo store ufficiale.

Intendiamoci, non è un’operazione illegale, ma farlo invalida la garanzia. Il sistema operativo mobile della società di Cupertino permette poche possibilità di personalizzazione, ma con il jailbreak si possono aggiungere nuove funzioni e o installare applicazioni che non potrebbero mai trovare spazio sull’App Store. Molti sviluppatori si vedono rifiutata la possibilità di mettere in vendita le loro creazioni sul negozio ufficiale della mela morsicata perché non rispettano determinati requisiti, ma grazie al jailbreak trovano in Cydia una soluzione alternativa. Diamo un’occhiata ai primi software che potrebbe rivelarsi utili a tutti i possessori di iPhone e iPad

iFile. Con questo file manager possiamo accedere a cartelle e file presenti nel sistema proprio come si fa su un PC. Integra funzioni per copiare, spostare, visualizzare, cancellare e decomprimere archivi.

BioLockdown. Con questo piccolo tool possiamo usare il Touch ID, il sensore per la lettura delle impronte digitali, per bloccare l’accesso alle app, alle impostazioni e al Centro di controllo utilizzando appunta l’impronta del dito. Utili per impedire accessi non autorizzati alle foto.

HandyKey. Sui nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus, così come sui precedenti iPhone 6 e iPhone 6 Plus, è difficile usare la tastiera con una sola mano. Con questa app è possibile rimpicciolirla sul lato dello schermo in modo che i tasti siano raggiungibili con la stessa praticità dell’iPhone 5 e dell’iPhone 5S.

Barrel. Permette di personalizzare lo schermo del melafonino con centinaia di animazioni ed effetti di transizione che rendono il passaggio da una schermata all’altra più dinamico e divertente.

BattSaver. Nonostante gli sforzi di Apple, anche sull’iPhone 6S (e sull’iPhone 6), la batteria non dura abbastanza per arrivare a fine giornata se si fa un uso intenso dello smartphone. Questo tweak agisce su un gran numero di impostazioni per ridurre il consumo energetico e ottimizzarne la durata.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 58 Media: 3.1]

NESSUN COMMENTO

Rispondi